Cresima: a che età?

Cresima: a che età?
Cresima: a che età?

Qual è l’età giusta per fare la cresima ai bambini?

Si tratta di uno sei sacramenti più importanti per la religione cattolica ma non sempre si è ben informati su tutto ciò che concerne questo grande evento.

Le nostre proposte

La cresima è infatti il sacramento finale che avviene in seguito ad un percorso cattolico che ha inizio con il battesimo e susseguito dalla comunione.

Ecco tutto quello che dovete sapere per prepararvi ad affrontare la cresima con i vostri piccoli con totale serenità e senza incorrere in alcun intoppo.

Quando ricevere il sacramento della cresima?

La cresima è nota anche come atto di confermazione ed il sacramento finale che viene impartito dal prete in seguito ad un cammino cattolico che inizia con il battesimo.

La confermazione è considerata, secondo la religione cristiana, come una vera e propria dimostrazione della grazia di Dio.

Infatti, durante la cerimonia, il prete stenderà le sue mani sopra la testa dei cresimandi e le bagnerà con l’olio santo.

Il sacerdote inoltre andrà dinanzi a tutti i cresimandi con una croce al fine di garantire il dono dello Spirito Santo, che verrà trasmesso ad ogni bambino.

Cresima: a che età?

Vi sarete sicuramente chiesi qual è l’età giusta per celebrare la cresima poiché tantissime persone sono poco informate su questo avvento.

La cresima o la celebrazione del sacramento della confermazione non prevede in realtà un’età precisa;

questo segno di Dio può anche essere ricevuto in età abbastanza differenti.

Da cosa dipende tutto questo?

Semplicemente ogni parrocchia può avere delle regole diverse e non tutte seguono le medesime direttive.

In ogni caso, indipendentemente dalle disposizioni della parrocchia, dovrete tenere conto di alcune raccomandazioni da seguire in modo idoneo:

la cresima viene svolta in seguito al battesimo e alla comunione, quindi generalmente verso gli undici o tredici anni di età.

Tuttavia per la fede cristiana è bene ricevere la cresima nel periodo giusto, ovvero prima che il bambino entri nell’età adulta dove dovrà affrontare le tentazioni e le difficoltà della vita ed è anche fondamentale saper riconoscere l’importanza di questo dono.

Per qualsiasi dubbio potrete comunque rivolgervi al parroco della chiesa, il periodo ideale per celebrare la cresima è generalmente quando i ragazzi frequentano le scuole medie.

In ogni caso la cresima è un rituale importante che merita di essere ricordata, e potrete farlo ad esempio con un bellissimo album fotografico!

Non preoccupatevi se i bambini non riceveranno la cresima all’età “giusta” poiché potranno ricevere il sacramento anche in età adulta.

Per poter celebrare il matrimonio in chiesa è infatti necessario aver ricevuto prima la cresima.

Anche il battesimo e la comunione potranno essere richiesti in età adulta qualora non siano stati ricevuti da bambini.

© Riproduzione riservata