Prima Comunione: a che età?

Prima Comunione: a che età?
Prima Comunione: a che età?

Molti di voi si saranno chiesti: ma la prima comunione a che età?

La prima comunione è un sacramento che viene celebrato solitamente in giovane età ma in altri casi può anche avvenire in età adulta oppure prima del matrimonio insieme alla cresima.

Le nostre proposte

Precisamente, nella religione cattolica, vi sono stati dei cambiamenti per quanto riguarda questo avvento che hanno modificato l’età in cui, per tradizione, si prendeva la prima comunione.

Ma a che età si celebra la prima comunione al giorno d’oggi?

Di seguito potrete scoprire tutte le informazioni utili sulla celebrazione di questo sacramento, e anche qui .

Cos’è la prima comunione?

La prima comunione è un sacramento che include lo spirito di Gesù, il corpo e il suo sangue al fine di instaurare un contatto con Dio, avere la sua benedizione ed essere perdonati dei propri peccati.

Questo avvento mira ad approcciare i ragazzi al Sacramento dell’Eucarestia, generalmente viene svolta in seguito ad un corso di catechismo con lo scopo di essere ben preparati a questa celebrazione significativa.

Prima comunione: a che età?

Sicuramente, come molte altre persone, non siete ben informati sull’età esatta in cui va celebrata la prima comunione.

Precedentemente, la prima comunione veniva celebrata verso i 12 o 14 anni:

questo periodo veniva scelto appositamente e non a caso poiché verso i 14 anni il corso di catechismo giungeva al termine, pertanto il giovane aveva modo di acquisire maggiore consapevolezza e approccio con la fede cristiana.

Dai primi anni del ‘900 invece, le cose iniziarono a cambiare:

la comunione fu resa possibile verso l’età di 7, 8 anni pensando che nel complesso non fosse obbligatoria la totale preparazione del catechismo.

Quindi si passò dai 12, 14 anni ai 7, 8 anni e questo portò a modificare la durata dei corsi di catechismo, con la possibilità di ricevere tale benedizione nel bel mezzo del cammino, atto al raggiungimento della cresima.

L’importanza del catechismo

Il catechismo è un vero e proprio percorso che aiuta i giovani a conoscere la storia di Gesù;

ha inizio all’età di 6 anni e solitamente il corso prevede due o tre appuntamenti settimanali che si tengono di pomeriggio.

Durante le lezioni i ragazzi potranno apprendere gli insegnamenti di Dio, impareranno i dieci comandamenti e tutto ciò che concerne la fede cristiana.

Prima della comunione, i giovani potranno confessarsi; una volta celebrato il sacramento della prima comunione, il corso del catechismo proseguirà al fine di far apprendere ai ragazzi altri importanti insegnamenti atti a raggiungere il sacramento della cresima.

Qui potrete trovare delle informazioni per quanto riguarda l‘età giusta per la cresima.

Spesso si sottovaluta la prima comunione:

questo avvento non viene considerato come una vera e propria benedizione ma come un evento commerciale dove il festeggiato riceverà da amici o parenti doni onerosi ed eccessivi.

Naturalmente la comunione non è solo regali e feste (che è “giusto” fare!), ma qualcosa di più.

© Riproduzione riservata