Com’è nata la festa di San Valentino?

Le origini della festa di San Valentino

Le origini della festa di San Valentino

Vi siete mai chieste qual è la storia di San Valentino? Il 14 febbraio è un giorno tradizionalmente legato alla festa degli innamorati, ma non è sempre stato così. In epoca romana, febbraio era il mese legato alla fertilità e ai suoi riti: tra questi vi erano i Lupercali le cui pratiche erano decisamente in contrasto con la morale cristiana che, presto, sarebbe subentrata, mutando le abitudini di comportamento e sostituendosi agli sfrenati e spesso licenziosi rituali legati al festeggiamento pagano. Per questa ragione nel 496 d.C., papa Gelasio decise di abolire quest’usanza con qualcosa di più in linea con il sopraggiunto sentire.

Da festa pagana a giorno degli innamorati: San Valentino

Leggenda vuole che San Valentino, vescovo di Terni morto martirizzato a Roma nel 273 d.C., avesse celebrato il primo matrimonio tra una ragazza cristiana, Serapia, e un legionario romano pagano, Sabino. I due novelli sposi morirono subito dopo la celebrazione e lo stesso Valentino subì il martirio. Un’altra storia narra che, un giorno, il vescovo vide due fidanzati litigare. Per rappacificarli, donò loro una rosa suggerendogli di proteggere il loro amore. La coppia, successivamente, chiese al vescovo di essere benedetta. Dunque quando è San Valentino? Il 14 febbraio, il giorno prima dei tradizionali festeggiamenti dei Lupercali.

Le nostre proposte

Festa di San Valentino: da dove vengono i regali

Se volete sapere da dove nasce la festa di San Valentino intesa come ricorrenza dedicata agli innamorati dobbiamo arrivare in piena età medievale, quando Geoffrey Chaucer scrisse il “Parlamento degli Uccelli” in onore del fidanzamento tra Riccardo II d’Inghilterra e Anna di Boemia. E l’usanza di scambiarsi doni a San Valentino? Origini e storia fanno risalire l’evento addirittura al XV secolo, epoca in cui possiamo trovare la prima “valentina” nota: con questo termine si indicano dei biglietti d’amore.

San Valentino: storia e geografia dei regali

In principio furono le “valentine”, biglietti con frasi d’amore scritti a mano prima, prodotti su scala decisamente industriale poi. E negli anni successivi?
– In Giappone le ragazze regalano del cioccolato ad amici e fidanzati;
– in Spagna San Valentino vuol dire due parole: rose rosse;
– nei paesi anglosassoni i biglietti d’amore sono spesso anonimi;
– altri regali particolarmente apprezzati in questo giorno? Gioielli.

© Riproduzione riservata