Testimone di nozze e damigella d’onore: quali sono le differenze?

Testimone di nozze e damigella d'onore: quali sono le differenze?
Matrimonio con gli sposi e i testimoni

Nel giorno più importante per una coppia si è fatta spazio recentemente la figura della damigella d’onore, tipica della tradizione anglosassone.

Le damigelle accompagnano la sposa all’altare.

Le nostre proposte

Questo personaggio è entrato nello scenario nostrano dove prima si conosceva solo la figura della testimone di nozze.

Qual è quindi la differenza tra le due?

A fare la differenza in realtà vi è la diversità di ruolo tra damigella e testimone.

Mentre la damigella secondo la tradizione svolge un ruolo più attivo e partecipativo, la testimone vista nell’ottica della tradizione classica è presente durante “solo” durante la celebrazione.

Il ruolo della damigella d’onore

La figura della damigella d’onore non entra in scena solo il giorno del matrimonio ma partecipa durate tutti i preparativi della cerimonia.

Consiglia la futura sposa durante la scelta dell’abito, la aiuta nella scelta degli allestimenti e delle decorazioni, effettua insieme alla sposa sopralluoghi tra le varie locations.

Il giorno del matrimonio il ruolo della damigella è di primaria importanza

Si occupa infatti delle ultime sistemazioni e cura i dettagli più importanti.

E’ lei che sistema il velo e l’abito della sposa prima che entri in chiesa.

La damigella d’onore supporta la sposa nei momenti di maggiore stress e tensione da vera amica e compagna.

Anche dopo la cerimonia, la damigella aiuterà la sposa effettuando quei ritocchi di make-up necessari dopo aver baciato amici e parenti.

Una damigella d’onore avrà poi il compito anche dopo i festeggiamenti di supportare gli sposi per la consegna delle bomboniere.

Questo ruolo può essere svolto da una vera amica che per un giorno riesce a sacrificarsi per la felicità della sposa senza alcuna smania di protagonismo.

La figura della testimone di nozze

La testimone ha un ruolo altrettanto importante all’interno della celebrazione delle nozze, ma la sua figura è molto più discreta dal punto di vista della partecipazione.

Ella infatti non ha oneri nel vestire come la damigella che deve indossare l’abito scelto con la sposa.

La testimone deve firmare l’atto di matrimonio così come richiesto dalle norme vigenti in materia ma non ha altri particolari compiti da eseguire, né prima né dopo le nozze.

Il suo ruolo seppur marginale è però indispensabile, proprio per questo viene scelta la persona in cui si ripone particolare fiducia e stima.

Il ruolo discreto della testimone nel matrimonio in stile italiano è preferito dalla maggior parte delle spose che desiderano sentirsi principesse nel loro giorno speciale.

Non amano circondarsi da una o più damigelle che possono rubare la scena alla vera protagonista.

© Riproduzione riservata