Letture laiche per matrimonio civile

Letture laiche per matrimonio civile
Letture laiche per matrimonio civile

Le letture laiche per il matrimonio civile sono sempre più in voga e possono essere lette durante la cerimonia dagli stessi sposi, dal celebrante o da amici e parenti.

Ecco tutto quello che c’è da sapere su queste letture coinvolgenti e magari anche fai da te che renderanno il rito civile ancora più personalizzato e romantico.

Le nostre proposte

Letture laiche personalizzate

Il matrimonio civile spesso è considerato un po’ freddo e appunto grazie alle letture laiche è possibile rendere il momento della cerimonia più coinvolgente e caloroso.

È possibile per esempio commissionare dei testi su misura a specialisti della scrittura e sul web ce ne sono davvero tantissimi, come la pagina Facebook La TUA poesia.

Questi professionisti potranno confezionare racconti ad hoc che ripercorrano sinteticamente la vostra storia d’amore: soluzione tra le più apprezzate dai futuri sposini.

Ma non solo, si potranno far scrivere le promesse magari corredate da aforismi personalizzati oppure sfruttando modi di dire tipici di voi sposi.

Le soluzioni sono infinite e capita di sovente che per stemperare la tensione del momento si opti per testi simpatici e che riescano a strappare un sorriso ed una risata ai presenti.

Ovviamente la cerimonia è pur sempre un momento solenne e serio, ma renderla più leggera è un’ottima soluzione specialmente per chi è ansioso e soffre lo stress.

L’importante è però rivolgersi ad abili scrittori specializzati in ambito wedding e che riescano a realizzare testi unici e che non occupino troppo spazio durante il matrimonio civile.

Questo infatti, al contrario della celebrazione nuziale religiosa, è breve e concisa e spesso in un’unica giornata il sindaco o celebrante dovrà unire in matrimonio più coppie e i tempi sono serrati.

Questo succede soprattutto nei comuni più grandi d’Italia ma anche nelle location più rinomate come Verona e Venezia per esempio, quindi tenete conto di una serie di variabili e tempistiche.

Letture laiche famose

Ebbene si, esistono anche letture famose dedicate agli sposi e perfette da leggere durante il rito civile.

Se ne trovano davvero per tutti i gusti, alcune sono più impegnative emotivamente, altre più leggere e moderne.

Ci sono anche testi simpatici o curiosi, ma l’importante è scegliere le parole che più vi rappresentano e sentite vostre.

In alternativa potrete lasciare libero spazio al celebrante, o ad un amico o parente, che cercherà per voi le scritture giuste: in questo modo godrete di una bella e commovente sorpresa.

Tra i testi più gettonati c’è L’Albero degli amici, che utilizza l’analogia di questo vegetale e richiama un po’ alla tradizione dell’iconico e ben augurante Albero della Vita.

È un testo medio come lunghezza e ideale anche sia per matrimoni in location indoor che per celebrazioni civili immerse nella natura.

Tra gli scritti più originali e coinvolgenti citiamo la Benedizione degli Apache per gli sposi, densa di storia e sicuramente suggestiva e che evoca culture lontane ma sempre evergreen.

Tra le letture laiche per il matrimonio civile anche una delle più significative di Tiziana Cocolo che è ideale se letta da uno degli sposi all’altro e che risuona un po’ come promessa e dichiarazione amorosa insieme.

Vi ricordiamo, tra le altre, anche il Sonetto XVII, Saprai che non t’amo e che t’amo, Due amanti felici, Ormai sei mia, tutte di Pablo Neruda.

Continuiamo col suggerirvi anche:

L’amore di Khalil Gibran, Il più bello dei mari di Nazim Hikmet, Questo Amore di Jaques Prevert e Io Ho Scelto Te di S. Lawrence.

Letture laiche e promesse

Prometto di amarti ed onorarti, ecc. questa è sicuramente la formula delle promesse più conosciute al mondo e legata strettamente al matrimonio religioso.

Il rito civile invece può essere corredato da promesse uniche e personalizzate, scritte di vostro pugno o appunto commissionate, come detto prima, ad un professionista.

Ma non solo, è possibile anche utilizzare frasi e testi famosi, magari presi in prestito dalle scene più romantiche d emozionanti dei vostri film preferiti.

Per esempio vi ricordate la lettera di Beethoven dedicata da Mr. Big a Carrie di Sex & the City?

Si tratta di una reale missiva che lo storico compositore scrisse alla sua amata e che è densa di patos.

Presa in prestito da un altro film è la dichiarazione che Julia Roberts fa a Richard Gere in Se scappi ti sposo.

Un testo molto breve ma d’effetto che può essere recitato durante la cerimonia del matrimonio civile da entrambi i futuri sposi.

Altrettanto degna di nota è la dedica che Russell Crowe, nei panni di John Nash, rivolge alla moglie Alicia nella pellicola A beautiful mind.

Infine, per gli sposi più giovani ricordiamo anche le promesse di Fedez e Chiara Ferragni che si sono scambiati durante il loro matrimonio ufficiato nella cittadina mediterranea di Noto.

Il nostro consiglio però è questo: è bene che le promesse siano sempre sentite e sincere, meglio scegliere un testo semplice e immediato piuttosto che qualcosa di arzigogolato e che non vi rappresenta per niente.

Letture laiche per il matrimonio civile: gli errori da non fare

Come appena sottolineato è consigliabile utilizzare solo letture laiche per matrimonio civile che vi rappresentino e che sentite vicine al vostro vissuto e alla vostra personalità.

Ma ci sono anche altri errori da evitare.

In primis le parole scritte devono essere senza errori grammaticali e senza strafalcioni.

Per questo un testo già pronto all’uso, creato o visionato da un esperto sarà sempre impeccabile e vi eviterà eventuali brutte figure.

Non solo, prediligete testi che il celebrante o il lettore abbiano già avuto modo di vedere e leggere, in questo modo durante la cerimonia tutto sarà più fluido e in parte già immagazzinato o memorizzato da chi ci metterà la voce.

Poi, come già detto, è necessario che le letture siano di lunghezza idonea e mai troppo lunghe e noiose.

Se vorrete fare qualcosa di unico e molto gradito vi consigliamo di aggiungere le vostre promesse o le letture laiche anche nel libricino legato alla celebrazione.

Così che gli ospiti interessati possano portarlo a casa come ricordo e possano seguire attentamente la cerimonia avendo tra le mani i vari passaggi del rito.

Durante la lettura poi, potrete far aggiungere un sottofondo musicale a tema, ma che sia discreto e con un volume pressoché basso e non invasivo.

Tenete presente anche che è fondamentale il nulla osta del proprietario della location o del sindaco qualora la celebrazione interessata si svolga in municipio.

© Riproduzione riservata