Letture consigliate per matrimonio civile

Letture consigliate per matrimonio civile
Letture consigliate per matrimonio civile

Dopo aver scelto l’abito e tutto ciò che riguarda l’organizzazione del matrimonio e gli altri preparativi, bisogna scegliere anche le letture, romantiche e personali che animano la cerimonia e la funzione civile.

Si tratta di frasi, poesie e righe dolci e romantiche che possono essere stampate sui segna-posto oppure lasciate sulla sedia per animare la giornata degli invitati.

Le nostre proposte

Se in passato tale scelta era vincolata come quella dell’abito lungo e bianco, ad oggi non è più così!

Gli sposi infatti così come è possibile scegliere un abito di qualsiasi colore e lunghezza hanno molta libertà di scelta anche per le letture.

Innanzitutto il libricino deve riprendere esteticamente le partecipazioni oppure l’abito

Lo stile moderno, classico o contemporaneo oppure i disegni shabby chic o i pizzi devono essere riproposti sul libretto delle letture perché il tutto sia abbinato ed ogni dettaglio venga curato con la massima attenzione.

Le letture personalizzate scritte dagli sposi

Un testo scritto di proprio pugno da entrambi gli sposi è sicuramente l’idea più romantica e originale.

Certo non è facile scrivere le proprie promesse per poi leggerle davanti a tutte.

Serve certamente poco imbarazzo e tanto amore per riuscire ad esprimersi liberamente.

Ma sarà sicuramente un ricordo emozionante e ricco di pathos da inserire nel proprio scrigno dei ricordi.

Si tratta addirittura di un ricordo che potrà essere condiviso con amici e parenti, con tutte le persone che vi stanno a cuore e che porteranno sempre nel cuore e nella mente le parole appena pronunciate.

Se scrivere di proprio pugno le letture per il matrimonio civile è eccessivamente difficile o comunque manca il tempo materiale o magari l’ispirazione è possibile anche riprendere qualche frase o testo che vi ha emozionato magari da personalizzare con momenti, nomi e occasioni speciali da condividere con il proprio partner.

Anche una sola frase romantica ma che viene direttamente dal cuore riuscirà a rendere il giorno delle nozze ancora più speciale.

La melodia giusta per le parole perfette

Per dare ancora più enfasi a pezzi e letture che stanno particolarmente a cuore agli sposi è possibile scegliere un sottofondo musicale adatto ad ogni pezzo.

Un semplice flauto oppure qualche minuto con il piano possono rendere la lettura ancora più emozionante e ricca di phatos.

L’idea di far cantare la lettura agli invitati, fratelli o sorelle o ancora amiche del cuore, può essere particolarmente dolce e romantiche, l’accompagnamento musicale aiuta l’intonazione.

Se poi lo sposo o la sposa sono ben intonati loro stessi possono cantare la lettura ed enfatizzarne ancora di più il significato.

La lettura che più è indicata per essere cantata è quella di metà cerimonia, permette di risvegliare e attirare l’attenzione degli invitati tenendo alto il loro interesse.

In base alla lettura, il coro saprà indicare che tipo di musica possa accompagnare il momento, senza sovrastare le parole.

Trascrivere tutto sui libretti cerimoniali

I libretti cerimoniali sono molto ben accetti da coloro che prendono parte alla funzione civile.

Questi ultimi consentono a tutti i partecipanti di seguire la cerimonia e individuare quelle parti in cui possono ripetere le frasi.

Per rendere il libretto più semplice da seguire si possono mettere in grassetto le parti che sono da ripetere a voce alta ed anche quelle che hanno un significato particolare.

Molti sposi anche per il libretto riprendono il font delle partecipazioni.

L’unica accortezza però è quella di scrivere con uno stile lineare, magari non calligrafico, poiché questo risulta più difficile da seguire; magari è possibile limitarlo al nome degli autori ed ai titoli.

Scrivere anche i testi delle canzoni, dove magari il ritornello si ripete può consentire agli ospiti di sentirsi ancora di più parte integrante dell’intero momento.

Non solo testi ma anche impegno!

I testi delle letture scelte devono offrire spunti per un comportamento concreto, non devono essere parole vuote ma ricchi di impegni e gesti da poter mettere in atto.

Non ci sono solo frasi d’amore, ma anche responsabilità familiari che bisogna mettere al primo posto, l’amicizia, l’unione e l’importanza del rispetto; l’amore per i figli ed i genitori e tanto altro…

Le letture spesso sono accompagnate da rituali specifici anch’essi ricchi di significato che sfruttano simboli e oggetti concreti.

Per questo motivo, è possibile spiegare il significato di ogni simbolo e dei gesti svolti così da chiarire agli invitati le ragioni alla base delle scelte effettuate.

Trovare le letture da accompagnare ai rituali non sarà difficile, grazie ai forum specifici che suddividono i rituali in base alle categorie, ai sentimenti e alle possibili richieste degli sposi.

Attenzione alle lunghezze

Di belle letture il web è ricco, testi tratti da libri d’amore divenuti best-seller, testi sacri e tanto altro.

Non bisogna dimenticare però che una cerimonia troppo lunga può annoiare i partecipanti soprattutto se ci sono molti bambini.

Per questo motivo è bene tagliate i testi e sistemarli per rientrare nei tempi prefissati senza sforare di troppo.

Autori moderni come Pablo Neruda e Kibran possono essere presi in considerazione per riuscire a trovare un testo ricco di significato.

Molto interessanti anche le letture tratte da varie tradizioni e culture che apparentemente sembrano lontane dalla nostra.

Quelle Apache o Giapponesi sono anche romantiche e piene di riferimenti alla natura, alla famiglia e agli amici.

Lo scambio delle promesse

A prescindere dal tema del matrimonio, dalla lunghezza della cerimonia e dai partecipanti, non si devono mai saltare le promesse.

Lo scambio delle promesse nuziali è il momento più importante del matrimonio, quello commovente, indimenticabile, quello che suggella l’amore!

Che siano scritte di proprio pugno, riprese da testi profondi, o anche la frase di una canzone che ha un significato importante per la coppia, bisogna declamarle ad alta voce e scriverle in grassetto.

© Riproduzione riservata