Tra fidanzamento e matrimonio, quanto è meglio aspettare?

quanto aspettare tra fidanzamento e matrimonio

Il fidanzamento è un’unione importantissima nella vita di tutte le coppie, tuttavia non sempre è il momento giusto per pensare al matrimonio e fare questo grande passo per coronare il proprio sogno d’amore. Ecco perché è importante che non sottovalutiate il periodo del vostro fidanzamento, in quanto svolge un ruolo importantissimo e basilare per iniziare a pensare al giorno delle vostre nozze. Il tempo tra il fidanzamento e il matrimonio non prevede termini specifici, ma in realtà vi sono alcuni fattori da tenere sempre in considerazione prima di cimentarvi nell’unione che vi renderà marito e moglie. Inoltre il periodo del fidanzamento potrebbe non avere la medesima importanza per le donne e gli uomini. Non resta che scoprire alcuni utili aspetti che vi faranno riflettere attentamente su quanto aspettare tra fidanzamento e matrimonio.

Valutare la stabilità del rapporto

La prima cosa da fare prima di fare scelte avventate è valutare con prudenza quanto sia davvero solido il rapporto con la persona amata. Soltanto in questo modo non correrete il rischio di passare dal fidanzamento al matrimonio in modo sbrigativo e drastico quando in realtà potrebbe non essere il momento decisivo. Inoltre da alcuni recenti studi è emerso che, al contrario di ciò che si crede, molte donne sono particolarmente accorte nel fare questo grande passo tanto da prediligere lunghi fidanzamenti prima di ritrovarsi sull’altare. Infatti, grazie ad un fidanzamento della durata di anni avrete la possibilità di conoscere e confrontarvi più a fondo con il vostro partner e capire se è davvero il momento giusto per una promessa di matrimonio.

Le nostre proposte

Il matrimonio non è un passo obbligatorio

Generalmente il matrimonio viene visto come un modo per “sistemarsi”, quindi capita molto spesso che alcune coppie decidano di raggiungere questo traguardo in tempi davvero brevi quando non è ancora il momento giusto. Al contrario, questa scelta non deve scaturire dalla fretta di coronare questo sogno, il matrimonio non deve essere considerato una finalità, ma deve essere una decisione presa sulla base dell’amore e della passione. Per questo motivo il tempo tra fidanzamento e matrimonio è alla base di tutto, in quanto vi servirà per scoprire se il vostro rapporto è davvero talmente forte e duraturo da poter mirare ad un’unione più impegnativa.

quanto aspettare tra fidanzamento e matrimonio

Non lasciatevi quindi guidare soltanto dai vostri sentimenti in quanto un pizzico di razionalità non guasta mai: valutate attentamente se siete davvero coinvolti dalla vostra relazione, se siete davvero felici con il vostro partner oppure se vi sono delle difficoltà che invece non riuscite ad affrontare. Nel caso in cui il vostro rapporto è piuttosto altalenante e combattete spesso tra alti e bassi è preferibile rimandare l’idea del matrimonio quando il rapporto risulterà più stabile.

Aspettare non guasta: date la giusta importanza al fidanzamento

Prima di correre e cercare di accorciare il più possibile il tempo tra fidanzamento e matrimonio un suggerimento è quello di cercare di restare uniti alla persona amata da fidanzati, cercando di mettere alla prova il vostro rapporto per un tempo di almeno due o tre anni. Da alcuni studi è infatti emerso che questo periodo di tempo è ideale per capire se siete fatti per stare insieme oppure è meglio lasciar perdere l’idea delle nozze, tanto che è stato riscontrato che i lunghi fidanzamenti riducono i divorzi del 50%. Meglio dunque attendere un pò di tempo prima di pentirsi: due o tre anni possono essere sufficienti per fare le giuste riflessioni e coronare un atto di amore così significativo per una coppia davvero unita.

© Riproduzione riservata