Torte matrimonio: ingredienti, decorazioni e idee originali

In pasta di zucchero o al cioccolato? A due o a quattro piani? Con o senza fiori? Ecco qualche idea per scegliere la tua torta di matrimonio.

Quello in cui gli sposi tagliano la torta nuziale è un momento carico di significato. È l’istante che sancisce l’unione indelebile di due persone e la fine di una giornata meravigliosa e densa di emozioni. Non solo un dessert fine a se stesso, dunque, ma un dolce simbolico da scegliere accuratamente in ogni suo minimo dettaglio.

Le nostre proposte

Ingredienti più usati per le torte di matrimonio

La torte di matrimonio devono stupire e ingolosire. Ed essere molto scenografiche, naturalmente, visto e considerato che saranno al centro d’innumerevoli fotografie. È ancor più importante, tuttavia, che la wedding cake sia buona e che regali agli invitati un ultimo momento di dolcezza prima di congedarsi dal ricevimento. Gli ingredienti da usare nella sua preparazione devono perciò essere ricercati e di prima qualità, se si vuole ottenere un dolce all’altezza delle aspettative. La torta più in voga al momento è quella realizzata in pasta di zucchero. La sugar paste, come la chiamano in America, è facilmente modellabile e permette di dar vita a decorazioni molto realistiche e di classe. Il suo sapore così dolciastro, però, non piace proprio a tutti.

Un’alternativa da prendere in considerazione, nel caso in cui non si gradisca la pasta di zucchero, è la pasta di mandorle. Pur essendo altrettanto dolce, col suo sapore unico ed inconfondibile piacerà a tutti, o quasi. Chi preferisce le torte classiche farebbe meglio ad optare, invece, per ingredienti più semplici ma sicuramente apprezzati dagli ospiti.

Scegliendo una millefoglie di pasta sfoglia, con crema pasticcera o chantilly, si va sul sicuro. Via libera anche a fragoline di bosco, cioccolato, zabaione o creme aromatizzate, ingredienti ideali per una torta di matrimonio.

Decorazioni per la torta

La pasta di zucchero, oggi, dà agli sposi la possibilità di personalizzare da cima a fondo le proprie torte di matrimonio. Basta scegliere un tema e una palette cromatica e il cake designer di fiducia saprà dare vita in un attimo alla torta dei loro sogni. Tra le decorazioni più in voga ci sono le classiche statuine. Si possono realizzare ad immagine e somiglianza degli sposi, con la sugar paste, oppure al laser. Qualcuno le preferisce addirittura intagliate nel legno. Non è questo, in ogni caso, il solo modo di decorare una wedding cake. Una volta scelto il tema, ci si può difatti sbizzarrire con le idee più disparate.

Per un ricevimento a tema marino si può scegliere una torta ornata di reti da pesca, pesciolini e barchette. Se il leit motiv del party è lo shabby chic, una cascata di fiori in colori neutri sarà assolutamente perfetta.

La festa è black and white? Allora dovrà esserlo anche la torta, con decorazioni che ricreino i motivi del pizzo. Siete in cerca di un’idea folle ed originale? Chiedete al cake designer di realizzare una torta ispirata ai luoghi più belli del mondo. Su un piano potrà esserci la Tour Eiffel, sull’altro il Big Ben e sull’ultimo, perché no, la Statua della libertà.

Torte di matrimonio a più piani

Diciamoci la verità: se non è a piani non è una vera torta di matrimonio. È il fatto che si sviluppa in altezza, infatti, a renderla così elegante e scenografica, ragion per cui più alta è e meglio è. Anche in questo caso, il mondo del cake design non pone freni o limiti all’immaginazione.

La wedding cake classica si compone di almeno tre piani di forma circolare e di diametro crescente. Ma è altrettanto apprezzata quella di forma quadrata, che dà la possibilità di giocare ancor più con le decorazioni. La base, di solito, non è commestibile. Si realizza col polistirolo e serve a dare sostegno alla struttura vera e propria. In assenza di questo piano finto non sarebbe altrimenti possibile creare una torta così alta e pesante.

La torta più “in” del momento è però quella sfalsata, spettacolare in tutto e per tutto. Si sviluppa su più livelli e ogni piano ha una forma differente. Quello rotondo si sovrappone con quello quadrato, quello rettangolare sovrasta quello ovale, e così via. Un genere liberamente ispirato alla folle torta che il Cappellaio Matto offre ad Alice nel celebre classico Disney. Una torta che sfida la gravità e che resta in piedi nonostante la sua struttura possa sembrare così poco solida.

Torta di matrimonio al cioccolato

C’è un mito da sfatare immediatamente: non è detto che la wedding cake debba essere tassativamente bianca. Gli sposi che non amano troppo la tradizione hanno infatti a disposizione non una, ma tantissime altre opzioni da valutare. Quelli meno convenzionali potrebbero optare, ad esempio, per una bella torta di matrimonio al cioccolato. Basti dire che il principe William e la sua bella Kate l’hanno servita durante il banchetto. Il cibo degli Dei, si sa, d’altronde piace a tutti, perciò è un’idea da prendere seriamente in considerazione. Anche perché essendo il cioccolato piuttosto malleabile, gli si può dare qualunque forma si desideri. Con quello plastico si ottengono praticamente gli stessi risultati garantiti dalla pasta di zucchero. Prima di pensare al design, però, che per quanto importante è in questa fase ancora secondario, è necessario stabilire che tipologia di cioccolato usare.

Fondente, al latte, bianco o pralinato? Sì, scegliere è difficile, perché sono uno più buono dell’altro. E allora perché non optare, nell’indecisione, per una torta a piani bicolor, per metà fondente e per metà bianca? Se temete che possa risultare troppo banale, sappiate che il cioccolato permette svariati abbinamenti tutti da leccarsi i baffi. Sta bene con la frutta, in particolar modo con pere, fragole, ribes e lamponi, se l’idea dei contrasti di sapore vi affascina. Ma sta bene anche col peperoncino, con la menta e con l’arancia. Oppure con le noci, se desiderate che in bocca abbia una nota piacevolmente croccante. Nonché col frutto della passione, una vera novità dal punto di vista gastronomico. Sarà il pasticcere, in questo caso, a consigliarvi per il meglio e ad indirizzarvi verso l’abbinamento più interessante e corretto da un punto di vista estetico e del gusto.

© Riproduzione riservata