Sull’altare coi tattoo, il vero punto di forza della sposa

Sposa con i tatuaggi

La sposa con i tatuaggi, qualche anno fa, sarebbe stata costretta a scegliere un vestito che li nascondesse. Al giorno d’oggi, invece, anche secondo il Galateo del matrimonio, non è più necessario.

I tatuaggi: sdoganati ovunque, anche davanti all’altare

Il tattoo è un po’ come il “sì” del matrimonio: per sempre. Se vi siete fatte un tatuaggio, evidentemente avete voluto imprimere sulla vostra pelle un momento importante della vostra vita, un ricordo, un affetto. Quel disegno, o quella scritta, fanno parte di voi e della vostra personalità. Non c’è quindi nessun motivo per cui dobbiate coprirlo nel giorno più importante della vostra vita.

Le nostre proposte

Le spose tatuate: bellissime e alla moda

Le donne e le ragazze tatuate, attualmente, piacciono tantissimo e sono considerate bellissime e alla moda. Questo non cambia assolutamente se la ragazza o donna in questione indossa l’abito bianco ed è inginocchiata davanti all’altare, nel giorno del suo matrimonio. Se siete una sposa con i tatuaggi, esibiteli con disinvoltura e fierezza anche in quest’occasione, soprattutto se per voi ha un significato affettivo e simbolico forte.

Il tatoo nel giorno del matrimonio: nasconderlo o valorizzarlo?

Naturalmente, la scelta è personale. Ci sono spose che, nel giorno del loro matrimonio, preferiscono impersonare una figura candida ed eterea, optando per un abito virginale e principesco che copra anche eventuali tatuaggi. Altre, invece, preferiscono scegliere un outfit che metta in risalto i propri tattoo. In questo caso, bisognerà orientarsi su vestiti da sposa compatibili con i propri tatuaggi. Ad esempio, si può scegliere una bella scollatura a cuore se si vuole enfatizzare un disegno sul petto, sul collo o sulle spalle. Diversamente, se il tattoo è sulla schiena, meglio un abito accollato ma con una scollatura seducente dietro. Se si desidera mostrare un tatuaggio sulla caviglia o sulle gambe, è possibile ottenere lo scopo prediligendo modelli di abiti corti o con degli spacchi strategici.

Esistono ancora preti che impongono la copertura dei tatoo durante la celebrazione del matrimonio?

In linea di massima, da diversi anni a questa parte, i preti non sono più molto rigidi per quanto riguarda i dress code del matrimonio. È altamente improbabile che un parroco abbia da ridire sull’outfit della sposa, sulla sua pettinatura, sul suo make up o addirittura sui tattoo che ha scelto di disegnare sulla sua pelle. Tuttavia, se si ha qualche dubbio a riguardo perché si conosce il proprio parroco come una persona molto conservatrice, è educato provare a parlarne con lui e sollevarsi da quest’ansia.

Tattoo al matrimonio

E se il tatoo fosse proprio per il matrimonio?

Non esistono solo i tatuaggi fatti prima di fidanzarsi o di incontrare la persona della propria vita. Molte future spose decidono di tatuarsi proprio in vista del matrimonio, magari la data o il nome del marito. In questo caso, esibire il tatuaggio è quasi d’obbligo e la scelta del vestito dovrà completamente ruotare attorno ad esso, per trovare quello che lo metta in risalto meglio e lo valorizzi e faccia spiccare e notare di più.

I tatuaggi possono rendere più bella e particolare una sposa

Tra i tanti consigli per il matrimonio che vi sarete sentite dare, sicuramente il più comune è quello di cercare di essere voi stesse, per sentirvi a vostro completo agio e felici. Non c’è niente di più bello, infatti, di poter esprimere la propria personalità e femminilità in piena e totale libertà, soprattutto in un giorno così importante, che ricorderete per tutta la vita. Se siete amanti dei tattoo, se vi piace il look un po’ trasgressivo e aggressivo, va benissimo interpretare anche l’abito nuziale senza rinunciare a questa sfumatura del vostro carattere. Non preoccupatevi di un tattoo, nemmeno se grande e originale, esibitelo con fierezza.

Una donna tatuata in abito bianco è bella e particolare, anche grazie al contrasto tra la delicatezza del vestito e del suo simbolismo e il concetto di ragazza ribelle, forte e decisa a cui spesso si associa un tattoo.

© Riproduzione riservata