Prova capelli matrimonio: ecco come affrontarla

Prova capelli matrimonio

I capelli di una sposa sono parte integrante di tutto l’insieme, rivestono un ruolo ed hanno un’importanza assolutamente da non sottovalutare.
Dovrete perciò sapere individuare l’acconciatura che più si addice a voi, al vostro abito, al mood generale del vostro matrimonio, senza risultare nè eccessivamente casual, nè troppo ricercate, complesse o eccentriche. Rispettare quelle che sono la struttura originaria del capello e il colore naturale sarà il segreto per ottenere un’acconciatura naturale, perfetta e duratura.
Procuratevi giornali, foto e riviste con le pettinature sposa più di tendenza, salvate quelle che più vi piacciono e infine confrontatevi con il parrucchiere.
Sfruttate al meglio ogni singola prova capelli matrimonio che farete: chiedete, ri-chiedete, non sentitevi in obbligo con nessuno e soprattutto fate valere i vostri diritti. Per godervi al massimo il giorno del vostro matrimonio vi dovrete sentire perfettamente a vostro agio, stupende e sempre in ordine.
Eccovi allora 9 consigli pratici e utili al fine di poter affrontare e sfruttare al meglio la prova capelli.

Tempistiche.

Iniziate a muovervi per tempo, in modo tale da non arrivare troppo strette coi tempi. Dovrete iniziare circa 4 mesi prima della data del matrimonio a studiare le diverse acconciature e pettinature da sposa più di moda. Una volta individuate qualche tipologia diversa (almeno due raccolti, un semiraccolto e una pettinatura sciolta) dovrete scegliere una persona di fiducia a cui affidarvi.
Le prove capelli andranno fissate previo appuntamento a partire da circa tre mesi prima la data del vostro matrimonio.

Le nostre proposte

Scelta del professionista.

Nel caso di un’acconciatura da sposa dovrete valutare con intelligenza, più che per affetto personale, il professionista a cui far riferimento. Non dovrete necessariamente chiedere di essere pettinata dalla parrucchiera ottantenne che vi ha tagliato la frangia quando avevate tre anni. Dovrete invece affidare i vostri capelli a mani esperte nell’ambito dei matrimoni e delle acconciature da sposa.

Cercate di spiegargli cosa cercate o desiderate, ma ascoltate anche i suoi consigli e lasciate che dica la sua: probabilmente dovrà tenere in considerazione, non solo i vostri gusti personali, ma anche tutta la vostra fisionomia e saprà valutare in base alla tipologia e al colore naturale dei vostri capelli il tipo di pettinatura più adatta a voi. Verificate se potrà anche occuparsi anche del trucco, in modo da garantire una perfetta sinergia tra pettinatura e make up. Chiedetegli se è disposto a venire a domicilio il giorno del matrimonio e se potrà pettinare anche vostra madre, eventuali sorelle o testimoni.

Prova capelli matrimonio

La vostra fisionomia.

Per effettuare una prova capelli matrimonio per essere utile dovrete essere oggettive e valutare la consistenza dei vostri capelli, i lineamenti del viso, i vostri colori naturali e la corporatura. Tutto, infatti, dovrà essere realizzato in sintonia perfetta. Per cui, per quanto vi possa allettare l’idea di realizzare un’acconciatura estremamente complessa e ricercata, dovrete valutarne l’impatto finale sul vostro viso. La pettinatura o acconciatura dovrà incorniciarvi come un quadro, senza storpiare o appesantire l’insieme generale. Un viso ovale, ad esempio, starà bene con quasi tutte le acconciature, sia con un raccolto sia con un semiraccolto, con la riga centrale o laterale.

Un viso quadrato, invece, si sposerà alla perfezione con acconciature romantiche con ciocche mosse lasciate libere. Un viso più allungato, invece, starà benissimo con un raccolto o una treccia bassa. Forme rotonde richiedono capelli raccolti, frangette casual, corte e sbarazzine, dritte o asimmetriche, mentre un viso rettangolare si abbinerà magnificamente ad un raccolto voluminoso e cotonato, alto o basso o di lato. Una coda di cavallo, perfetta nella sua semplicità, donerà di più alle spose con visi a rombo, assottigliando gli zigomi, meglio se bassa per accorciare la lunghezza del viso.

L’abito e l’evento.

Anche se siete profondamente scaramantiche, dovrete accettare l’idea che il vostro parrucchiere veda (unico al mondo!) l’abito prima delle nozze. Intendiamoci, sarà sufficiente mostrargli una foto, ancora meglio se farete vedere una vostra foto mentre lo indossate. È di fondamentale importanza che la pettinatura sia in perfetto pendant con il vostro abito. Il professionista esperto vi saprà indicare e suggerire quale acconciatura possa mettere in risalto l’abito e abbinarsi alla perfezione.
Dovrete inoltre mostrare la chiesa, la location del ricevimento, addobbi e composizioni floreali che intendete allestire. Lo scopo è quello di creare un insieme unico, perfettamente assonante.

Gli accessori per capelli.

Il parrucchiere, dopo aver preso visione del vostro matrimonio, potrà anche suggerirvi accessori particolari e personalizzati con i quali arricchire la vostra acconciatura: potrà reputare opportuno inserire fiori veri al vostro concio morbido, spostato sul lato, oppure intrecciare una catenella preziosa tra le onde del vostro semiraccolto dal gusto romantico e un po’ retrò. Vi mostrerà fiocchi, spille preziose, coroncine e nastri da legare o posizionare sul capo. Potrete acquistarli o semplicemente noleggiarli per il giorno del matrimonio, oppure – se sarete molto fortunate, o avrete incontrato un vero signore – ve li potrà offrire gratuitamente come suo omaggio personale.

Prova capelli matrimonio

La data del matrimonio.

Nello scegliere la vostra pettinatura da sposa dovrete anche tenere in considerazione la data in cui pronuncerete il fatidico sì. Il caldo afoso dell’estate vi obbligherà a scegliere un’acconciatura raccolta che lasci scoperta nuca e spalle, con ciuffo su un lato a lasciar libero il più possibile il viso. Davvero terribile l’effetto dei capelli bagnati dal sudore attaccati alla pelle.

In inverno, invece, una fluente chioma sciolta, che cade romanticamente lungo la schiena vi potrà proteggere dal freddo. In autunno, in verità, avrete il vantaggio di un clima non più torrido, ma ancora non propriamente freddo, per cui sarete più libere di optare per l’una o l’altra soluzione. In ogni caso, soprattutto nel caso siate donne che soffrono pesantemente il caldo o, al contrario, più freddolose, tenete in forte considerazione la data prescelta per il vostro matrimonio.

Numero di prove

Organizzatevi e fissate almeno quattro prove ufficiali per i capelli. Durante le varie sessioni fatevi fotografare da tutte le prospettive, in modo da potervi rendere conto dell’ipotetico risultato finale da ogni angolazione. Approfittate delle prove per farvi spiegare come trattare i capelli nei mesi precedenti il matrimonio: se tagliarli, di quanto e quando, se sono necessarie cure ricostruttive o trattamenti liscianti particolari, quale tinta applicare e secondo quali tempistiche, se realizzare o meno meches, ombreggiature e schiariture.

Fatevi accompagnare.

Soprattutto durante le ultime due prove capelli, chiedete a vostra madre, a vostra sorella, ad un’amica o alla vostra testimone di nozze di accompagnarvi, in modo che possano consigliare eventuali modifiche, valutare secondo diversi punti di vista l’impatto visivo della vostra acconciatura. Avere il parere spassionato di una persona di fiducia vi rassicurerà moltissimo, oppure vi farà cambiare completamente idea.

Testate l’acconciatura.

Dopo aver effettuato l’ultima prova dell’acconciatura, organizzate una serata tra amiche, meglio se ballerina e scatenata. Mettete la vostra pettinatura a dura prova, fate in modo che venga sollecitata oltre misura, in modo tale da poter effettivamente testarne e metterne alla prova la capacità di resistenza. Solo così valuterete davvero se l’acconciatura che avete scelto per il giorno più importante della vostra vita sia in grado di sopportare tutte le forti emozioni della giornata.

Ricordatevi infine che i capelli andranno lavati e detersi il giorno prima delle nozze, non il giorno stesso. Capelli troppo puliti, infatti, mantengono peggio la piega e tendono a scivolare. Fissate perciò l’appuntamento col parrucchiere e ricordategli di dotarvi di tutto l’occorrente per un’eventuale ripristino dell’acconciatura: mollette, lacca monodose, elastici trasparenti, mollette e forcine.

© Riproduzione riservata