Come organizzare un matrimonio equo-solidale

Matrimonio equo solidale

Un matrimonio equo e solidale è può avere una doppia valenza: vi consente di risparmiare un po’ di denaro e nel contempo aiutare chi è meno fortunato di voi. L’esercizio di pensare all’organizzazione sarà comunque vostro, ma dovrete sapere che all’interno della fantasia e creatività ci sarà spazio anche per la solidarietà.
Volete dunque provare a uscire dai percorsi organizzativi più classici e scontati? E’ possibile proprio grazie ad un matrimonio di solidarietà.

Partecipazioni e bomboniere equosolidali

Se il matrimonio deve essere equo e solidale deve incarnare tale spirito fin dall’inizio, a partire da partecipazioni e bomboniere.
– Partecipazioni equosolidali: si caratterizzano per essere realizzate con cartoncini e materiali ecologici che provengono da particolari progetti che possono coinvolgere storie di persone in difficoltà, disabili, oppure cooperative di recupero e reinserimento sociale. Dalla carta riciclata è possibile ottenere, grazie anche all’abbinamento di altri materiali, un effetto estetico elegante, piacevole e soprattutto personalizzato. Le partecipazioni solidali potete ordinarle anche da siti internet di cooperative e associazioni che si impegnano in questo settore.
Bomboniere equosolidali: quanto espresso per le partecipazioni vale anche per le bomboniere. L’impiego di materie prime naturali, che non danneggiano l’ambiente, favoriscono la diffusione di un messaggio intrinseco di rispetto per ciò che vi circonda. Perchè non pensate ad una bomboniera dove viene abbinato un vasetto di miele, di conserva o di cioccolata proveniente dal mercato equo e solidale? Sarebbero bomboniere matrimonio utili e piacevoli da ricevere, favorendo chi lavora in condizioni difficili rispettando però i diritti umani. Inoltre viene dato un sostegno alle società cooperative che si fanno carico della gestione e del lavoro di persone disagiate. Non è necessario che andate in Africa o in Sudamerica per acquistare bomboniere solidali, poichè in Italia sono presenti diverse associazioni che aiutano comunità di handicappati o ex tossicodipendenti che desiderano rendersi utili per la società. Altre idee possono essere dei fazzoletti in juta, fiori speciali oppure delle realizzazioni di decori ottenuti dall’intreccio di foglie di piante di mais sapientemente dipinte e lavorate da persone di Paesi poveri.

Le nostre proposte

I vestiti solidali

Tranquilli! Non dovete acquistare dei vestiti strani ed eccentrici con colori hawaiani o caraibici in genere.
Ci sono associazioni culturali che hanno fondato marchi specifici per abiti da cerimonia, il cui principio è quello di coinvolgere in maniera diretta e trasparente gli elementi della filiera, rispettando tutti i criteri di produzione stabiliti dal Fair Trade.

Cercare però un abito da sposa equosolidale non è affatto semplice. Innanzitutto il questa accezione il concetto equosolidale riguarda più che altro la destinazione della cifra che voi pagate al momento dell’acquisto. Non solo una realizzazione capace di rispettare l’ambiente e i produttori delle materie prime, ma soprattutto la possibilità di finanziare, con una parte di quanto da voi pagato, uno o più progetti equosolidali. Quest’ultima è la vera discriminante che determina la definizione di un abito da sposa equosolidale.
Vi sono anche centri che offrono abiti già utilizzati, lavati, puliti, stirati e in perfette condizioni, in cambio di una donazione.

I gioielli e le fedi: c’è oro e oro

Anche se potrebbe apparire strano e inusuale, potete acquistare delle fedi che possano rispettare il mercato equo e solidale. Non dovete pensare che abbiano prezzi più elevati di altre proposte perchè non è così. Il prodotto è nuovo, realizzato da mastri orafi che però lavorano con metodologie artigianali partendo da una materia prima proveniente da mercati rispettosi dei criteri del Fair Trade con tanto di apposita e specifica certificazione. L’oro è purissimo e perfettamente brillante. Il ricavato della vendita viene destinato in parte alla sovvenzione di progetti di cooperative che agiscono per favorire la diffusione di un mercato equo e solidale e che si prodigano per la tutela e i diritti umani del lavoratori.

Come scegliere i confetti del mercato equo e solidale

Matrimonio equo-solidale
Bomboniera equo solidale con confetti

Perchè non fornite un effetto multicolore scegliendo i confetti equosolidali? Quelli proposti provengono dai Paesi dominicani e dal Sud America in prevalenza e sono venduti in Italia secondo canali ufficiali tramite negozi specifici o bancarelle presenti alle più importanti fiere e manifestazioni nei paesi e nei comuni nazionali. Se siete di fretta e volete assaggiarli, prima di acquistarli, potete comprare mediante procedura online. Il vostro matrimonio equo solidale si colorerà di sgargianti cromie, mentre i palati degli invitati assaporeranno il gusto di un confetto estremamente buono. Se vi state chiedendo come servire i confetti, il mercato equo e solidale mette a disposizione degli appositi contenitori realizzati in carta riciclata o in tessuti ”grezzi” ottenuti senza additivazioni chimiche.

La scelta del pranzo equo e solidale

Ebbene sì, anche il vostro pranzo potrà essere equo e solidale. Basta interessarsi e avrete la possibilità di selezionare dei prodotti biologici provenienti da Paesi diversi, lavorati soprattutto con metodologie differenti. La tendenza è davvero questa, al punto che sono ormai molti i servizi di catering che propongono a voi sposi un banchetto equo solidale. Spesso sono addirittura le stesse cooperative che svolgono per intero il servizio, coinvolgendo, nelle mansioni e nei lavori da svolgere, le persone in difficoltà. Non è inusuale osservare come esistano, ad esempio, camerieri down che distribuiscono le pietanze al tavolo del buffet o servono ai tavoli.
La scelta di un pranzo di nozze equo e solidale non deve quindi essere unicamente limitata agli ingredienti e ai cibi, ma anche al sistema organizzativo del banchetto, a partire dall’individuazione della location per matrimonio. Prodotti a km zero, biologici, per favorire la tradizione culinaria regionale e i produttori locali, ma lo scopo benefico deve essere perseguito preferendo un servizio catering solidale capace di aiutare le persone più vulnerabili, coinvolgendole e facendole sentire utili.

L’animazione equo solidale

Un elemento chiave del matrimonio sta diventando l’animazione per i bambini. Per non fare annoiare i piccoli invitati l’intrattenimento deve essere coinvolgente e costante. Anche in questo caso è possibile coinvolgere le persone con uno scopo benefico. Lo spazio musicale può essere lasciato a quelle associazioni che operano con una finalità benefica (ci sono gruppi musicali che suonano unicamente o quasi con l’obiettivo di raccogliere fondi per finanziare progetti di solidarietà).
Un’altra alternativa è coinvolgere le associazioni del paese o l’AGESCI (Associazione Guide Scout Cattolici Italiani), che hanno degli animatori in grado di far giocare e divertire i bambini in cambio di un’offerta da lasciare all’associazione stessa.

Matrimonio equo solidale

Consigli

Ecco alcuni consigli pratici per fare rendere al meglio il vostro matrimonio equo solidale.

– Finanziare in Italia. Dovete pensare che il commercio equo e solidale non riguarda solamente i Paesi più poveri lontani migliaia di chilometri dalla nostra penisola, ma coinvolge anche realtà nazionali sparse su tutto il territorio, a partire da comunità di ragazzi down, disabili, oppure centri accoglienza di profughi, persone mute o sorde e altre associazioni e cooperative che hanno lo scopo di coinvolgere persone con difficoltà fisiche, mentali e soprattutto sociali.
– Tempistiche. Considerate che spesso i prodotti arrivano dall’estero e non sono realizzati con processi produttivi in serie. La maggior parte delle volte sono contemplate lavorazioni manuali, come ricami, raccolta, spremitura. Tutte queste operazioni richiedono tempo a cui è poi necessario aggiungere il periodo per il trasporto e lo smistamento. Se volete un matrimonio equo solidale è bene che lo decidiate con buon anticipo in modo da rispettare i tempi opportuni.
– Convinzione. Se decidete di fare beneficenza con un matrimonio equo solidale, siatene convinti. A fine giornata avrete una gioia in più, poiché avrete coinvolto indirettamente in un vostro momento di festa anche chi, probabilmente, mai nella vita potrà sorridere come avete fatto voi nel vostro giorno di nozze.

© Riproduzione riservata