Matrimonio low budget? È possibile con questi 10 trucchetti

Matrimonio low budget
Matrimonio low budget.

La stagione dei matrimoni è alle porte (anche se ci sono almeno 10 buoni motivi per sposarsi a novembre) e se anche voi sarete tra le fortunate ad indossare il tanto agognato abito bianco dovrete essere pronte ad informarvi su come riuscire ad organizzare un giorno da sogno senza dovervi necessariamente svenare.

È possibile organizzare un matrimonio low cost? Certo che sì e non sarà neppure necessario dover rinunciare all’abito firmato o ad una location incantevole. Dovrete però essere spose emozionate e wedding planner precisissime, per cui saranno necessari organizzazione, realismo, praticità, pazienza infinita ed eventuale iscrizione ad un corso di self control. Dovrete avere tempo, calma alternata ad entusiasmo e doti da contabile.

Le nostre proposte

Eccovi allora una breve guida per addentrarvi con consapevolezza nella selva intricatissima dell’organizzazione di un matrimonio e, per di più, di un matrimonio low budget. Cercate di sfruttare al meglio questi facili trucchetti e riuscirete ad apprestare un fantastico matrimonio a spesa ridotta.

Come organizzare un matrimonio low badget

Prima di tutto organizzate e pianificate il vostro matrimonio low budget: preparate un raccoglitore in cui inserire progressivamente idee e progetti, preventivi, ritagli e foto di giornali, memorizzare contatti, stilare liste, prendere appunti.

Dividete il raccoglitore in più sezioni, in modo tale da aver sempre tutto il materiale in ordine di importanza o d’urgenza. Compilate la lista delle cose da fare e dei documenti legali da presentare. Successivamente inserirete le ricerche su abito, scarpe e accessori, trucco e parrucco, partecipazioni, catering e location, decorazioni, fiori e bouquet, fotografo, bomboniere, lista nozze, tutto all’insegna del risparmio e del low cost.

Dalla teoria alla pratica

1) Stabilite il budget

Per prima cosa stabilite insieme al futuro sposo ed eventualmente alle vostre famiglie quale sarà il budget massimo da investire per la realizzazione del vostro matrimonio economico. Siate realistici: meglio mettere a preventivo spese maggiori per poi riuscire a spendere meno, che preventivarsi spese minime o tralasciarne alcune per poi rendersi conto che sarà necessario trovare fondi aggiuntivi.

Stilate un elenco di tutto ciò che rappresenterà una spesa. Ovvero, praticamente tutto! Ma non demoralizzatevi: datevi delle priorità e decidete a cosa non potrete assolutamente rinunciare.

2) Decidete la data

Nel periodo da maggio a settembre probabilmente non si tratterà di scegliere, bensì semplicemente di accettare le (poche) proposte ancora disponibili. Ultimamente si sta assistendo ad una rivalutazione dei matrimoni invernali o autunnali. Scegliere un periodo dell’anno tradizionalmente poco richiesto comporterà costi sicuramente più ridotti e per gli invitati potrebbe rivelarsi più piacevole festeggiare al chiuso che sopportare estenuanti attese al solleone di luglio. Sempre in ottica di un matrimonio economico potrete anche ipotizzare di scegliere come data un giorno infrasettimanale: catering e affitto della location risulteranno meno costosi che nei week end, ma alcuni invitati potrebbero aver difficoltà a partecipare.

A proposito del numero degli invitati, cercate di optare per un ricevimento non troppo numeroso, intimo, concentrando gli inviti tra parenti e amici stretti, senza comunque urtare la sensibilità della zia o cugino di turno.

Iniziate per tempo a prendere contatto con diverse ditte che offrono servizi di catering: vi proporranno soluzioni più o meno complete. Ovviamente più completo sarà il pacchetto che deciderete di acquistare, maggiore sarà la possibilità di ottenere sconti e prezzi di favore.

Le ditte di catering vi proporranno anche una loro location dove organizzare il ricevimento che vi costerà sicuramente meno dell’affitto della villa settecentesca in collina, con soffitti a cassettoni e pitture trompe-l’œil.

3) Il menù

Anche per quanto riguarda il menù, la moderazione resta sempre la soluzione migliore: più che sulla quantità, puntate sulla qualità, sia del cibo, che delle bevande. Il successo sarà garantito.

Se lo scopo è quello di organizzare un matrimonio low budget, preferire un servizio misto a buffet e al tavolo permetterà di ridurre i costi di servizio e garantirà allo stesso tempo un certo movimento degli invitati, mantendo attiva la partecipazione di tutti. Un ricco aperitivo servito in piedi, i tavoli dei dolci e della frutta, dei caffè e degli ammazzacaffè sono tutte ottime soluzioni per ridurre i costi, degno preludio al momento topico del taglio della torta nuziale.

Potrete risparmiare sul numero degli invitati, delle portate servite al tavolo, ma mai e poi mai cercare di risparmiare su qualità ed effetto scenico della torta che andrà affidata esclusivamente ad esperti pasticceri.

4) L’abito

Affrontiamo ora il delicatissimo problema degli abiti. La sposa normalmente potrà rinunciare a qualsiasi cosa, ma per nessuna ragione potrà mai modificare anche solo leggermente le proprie aspettative sul suo abito. Per la maggior parte delle spose sarà assolutamente impensabile rinunciare alla griffe, al modello o tessuto e altrettanto impensabile ipotizzare il noleggio o l’affitto dell’abito. Tutt’altro discorso può valere per l’abito dello sposo: un completo scuro ed elegante potrà essere sfruttato anche in altre occasioni.

Nell’ottica di un matrimonio low cost lo sposo potrà anche valutare la possibilità di noleggiare o affittare il proprio abito, specialmente se deciderà di indossare un frac, un tight o un mezzo tight.

Ambiti con potenziali grandi margini di risparmio potranno essere le partecipazioni, le bomboniere, l’allestimento floreale e gli accessori dell’outfit degli sposi.

5) Partecipazioni low cost

Per quanto riguarda le partecipazioni low cost potrete provvedere da soli a scriverle o stamparle. Se avete una bella grafia e non troppi invitati, potreste procurarvi del cartoncino avorio e con una buona penna ad inchiostro, color sepia, scriverle tutte a mano, oppure semplicemente scansionare la copia originale e provvedere poi alla stampa digitale. Per non risultare banali potrete impreziosire le vostre partecipazioni con un chiudibusta adesivo oppure sigillarle con ceralacca colorata e un timbro con le vostre iniziali.

6) Decorazioni

Per decorazioni floreali a basso costo potrete informarvi dai fioristi della zona su eventuali servizi di noleggio oppure chiedere alla coppia che vi precederà o seguirà se sia disponibile a condividere gli addobbi con voi, spartendovi i costi. In ogni caso dovrete orientarvi verso addobbi semplici, con fiori e piante che magari impreziosirete voi stessi con candele e nastri.

7) Accessori

Per gli accessori per il corpo o i capelli della sposa potrete indirizzarvi su tantissimi modelli acquistabili online a prezzi accessibilissimi. Anche le scarpe da sposa non dovranno più necessariamente essere le tradizionali decolleté bianche successivamente importabili, ma potrete tranquillamente sfoggiare sandali gioiello o scarpe con toni accesi e a contrasto indossabili anche in altre occasioni.

8) Trucco e acconciatura

Quando contatterete parrucchiere ed estetista per le prove, se potete, evitate di sottolineare che si tratta di una prova per il matrimonio. Vi costerà sicuramente meno ed eviterà che vengano proposte soluzioni un po’ troppo eccessive. Trucchi estremamente studiati e acconciature esagerate non sono più alla moda. Basterà un trucco naturale, acqua e sapone, ma che sappia valorizzare il vostro viso e un’acconciatura semplice, ma non banale, una treccia hyppie, un finto spettinato, uno chignon ben definito per incorniciarvi splendidamente, senza spendere cifre folli. Se siete avvezze a truccarvi e pettinarvi da sole, potrete eventualmente decidere di fare tutto da sole o con l’aiuto di qualche amica.

9) Confettata-bomboniera low cost

Anche per confetti e bomboniere non sarà necessario spendere una follia: basterà procurarsi dei grandi vasi di vetro, comprare tanti confetti di gusti e colori diversi, sacchetti di carta o di stoffa per realizzare una confettata-bomboniera low cost che sarà sicuramente molto apprezzata dagli invitati. Per quanto riguarda le bomboniere oggi vanno molto di moda quelle hand made o green (piccole cornici, magneti, gessetti profumati, piantine aromatiche, semi) o anche donazioni economiche a società e attività di ricerca.

10) Foto

Le foto del matrimonio meritano di essere degne dei ricordi che dovranno tramandare e solamente l’obiettivo di un fotografo esperto garantirà un servizio degno del vostro amore. Potrete però contrattare per una consegna esclusivamente digitale delle foto scattate, provvedendo poi eventualmente da soli alla stampa dell’album, riuscendo a risparmiare notevolemente sul costo del servizio fotografico. Potrete anche decidere di acquistare un buon numero di macchine fotografiche usa e getta da affidare agli invitati per scattare le foto del party finale, riuscendo a licenziare il fotografo ufficiale prima del termine dei festeggiamenti.

Consigli in più!

Se come regalo avete intenzione di chiedere il co-finanziamento del vostro viaggio di nozze, potrete decidere di organizzare da soli la raccolta e il trasferimento di denaro online, sfruttando siti e app gratuiti appositamente creati per questo genere di servizi. Annullerete i costi di agenzia, ma dovrete poi essere in grado di organizzare il vostro viaggio in autonomia. E non è cosa per tutti.

A volte si pensa che l’aiuto di un wedding planner sia un servizio costoso e superfluo. In verità assumere un esperto di matrimoni può significare maggior consapevolezza e quindi minori spese, ampia scelta, riduzione del non necessario, risparmio di energie e quindi grande vantaggio, alla ricerca del matrimonio perfetto, ma rigorosomanente low cost.

© Riproduzione riservata