Matrimonio civile: idee e consigli su come vestirsi

L’abito da sposa è l’elemento più importante e delicato, quello che ogni ragazza dentro di sé sogna, anche qualora questo sia un matrimonio civile.

Fortunatamente il matrimonio civile lascia molta più libertà sul vestito rispetto a quanto previsto per le nozze in chiesa, sia in termini di colori che di linee e lunghezze. Sono importanti la sobrietà e l’eleganza, senza, però, dover rinunciare a tocchi di brio o di romanticismo. Questo fa sì che ciascuna coppia si senta libera di personalizzare il proprio matrimonio fin nei più piccoli dettagli, restando sempre nel confine del bon ton.

Idee per la sposa: sì all’abito lungo?

Nell’immaginario comune, il matrimonio civile è associato principalmente al tailleur chiaro o agli abiti corti. Questa concezione corrisponde in parte al vero: la maggiore libertà concessa dal galateo nel rito civile e la dimensione più raccolta di questo tipo di cerimonia ha fatto sì che la sposa spesso scegliesse abiti discreti, meno elaborati di quelli che si usano solitamente in chiesa, oppure più frizzanti e vivaci.

Questa, ovviamente, non è una regola universale. La moda si è ampliata e così hanno fatto le linee e i modelli. Una sposa in rito civile può scegliere di indossare ciò che la fa sentire più a suo agio e le possibilità non mancano di certo. Alcuni esempi?

  • I colori. Se il rito religioso è solitamente abbinato all’abito candido, simbolo di purezza, nel rito civile la scelta del colore non è assolutamente vincolante. Via libera dunque a tinte delicate e classiche – bianco, avorio, champagne, rosa antico, beige – oppure più decise e originali: dal blu al rosso, dal verde all’azzurro ghiaccio, la personalità della sposa passa anche dalla scelta del colore.
  • Il modello. Solitamente l’abito per il matrimonio civile tende ad essere più sobrio di quello per il rito civile. Meno pizzi e gonne gonfie, dunque, per lasciare invece spazio a modelli più moderni e sinuosi, oppure a tagli più classici. Tailleur giacca e pantaloni dalle linee morbide e femminili sono molto apprezzati. Negli ultimi mesi hanno fatto la loro comparsa sulle passerelle anche tute intere da cerimonia, che mixano la modernità del modello con il romanticismo di stoffe leggere e impalpabili. Ci sono poi i classici tubini, sempre eleganti e raffinati.
  • Abito lungo sì o no? L’utilizzo dell’abito lungo sta tornando in voga anche nei matrimoni civili. Molte spose non vogliono sacrificare la raffinatezza del lungo alla necessità di sposarsi in chiesa: tra abiti stile impero, stile college o semplici abiti lunghi monocromi, il tabù del matrimonio civile solo in vestito corto è stato spezzato.

Idee per lo sposo

Che dire invece dell’abbigliamento per il vostro lui? Per il matrimonio civile, l’abbigliamento dell’uomo si discosta di poco da quello utilizzato per il rito religioso.

Si va sul classico con il completo da uomo, ma anche nel caso dello sposo il galateo del matrimonio civile concede qualche leggerezza in più: si possono infatti evitare gilet e fiori all’occhiello, per puntare invece su un look più informale ma comunque elegante.

Idee per la mamma dello sposo e della sposa

La minore formalità del matrimonio civile offre anche agli invitati e ai parenti la possibilità di osare un po’ di più. Le mamme degli sposi, in particolare, possono sentirsi libere di esprimere un po’ di estro nella scelta dei colori e degli accessori, pur tenendo conto del fatto che a loro – per ruolo ed età – è comunque richiesta un po’ di attenzione al bon ton.

Tubini color pastello e giacchette coordinate possono essere valorizzate da un cappello trendy e sbarazzino o da una pochette briosa. Sono perfette le tinte sui toni del blu, mentre è assolutamente da evitare il nero.