Il testimone di nozze? Il più fedele amico a volte non basta

Testimone
Testimone di nozze.

I testimoni di nozze sono invitati molto speciali, siedono accanto agli sposi, firmano i documenti del matrimonio e ricevono un regalo particolare per la loro partecipazione.

Ma scopriamo qualcosa di più su queste figure e sveliamo alcuni segreti per scegliere i propri testimoni!

Le nostre proposte

Che funzione hanno i testimoni nel rito civile e in quello religioso?

La presenza di due persone che assistano alla celebrazione del matrimonio e che, con la loro firma, ne attestino l’avvenuta esecuzione è prevista dal codice civile.

La funzione legale dei testimoni è, quindi, quella di dichiarare che il matrimonio è avvenuto sotto i loro occhi e che gli sposi si sono prestati reciproco consenso.

Il galateo suggerisce inoltre che i testimoni si impegnino anche a supportare gli sposi sia a livello pratico, sia a livello emotivo: dall’organizzazione del matrimonio fino alle difficoltà della vita coniugale.

Come scegliere un testimone di nozze?

È di nuovo il galateo a dettare la più dolce delle regole in questo caso: i testimoni devono essere scelti con il cuore.

È vero, infatti, che i testimoni di nozze sono persone per cui gli sposi nutrono affetto e considerazione avendoli prescelti e designati: sono spesso i migliori amici e le amiche più strette, o anche i fratelli e le sorelle.

La scelta è quindi libera e personale, ma spesso capita che qualcuno di senta escluso o addirittura offeso per non essere stato scelto, pur aspettandoselo.

Si tratta di dinamiche personali delicate che, in alcuni casi, si possono affrontare con il dialogo ma che, altre volte, non si riescono comunque a superare.

Il consiglio in questi casi è quello di valutare le vostre preferenze, anche confrontandovi con il partner: in ogni caso bisognerebbe scegliere insieme basandosi, come sempre, sulla propria personale lista di priorità.

Il giorno del matrimonio è il giorno degli sposi e la festa del loro amore: al primo posto dovrebbero esserci proprio loro, la loro serenità e la loro felicità.

Una scelta fatta con il cuore, comunque, difficilmente potrà essere fraintesa o non accettata!

Chi potrebbe essere un perfetto testimone di nozze?

Il testimone di nozze perfetto è una persona che si sente davvero vicina.

Amicizie vere e sincere: fatte di chiacchiere e confidenze, di sostegno e risate.

Non occorre essere amici da anni per essere in perfetta sintonia e sentire di avere trovato una persona speciale. Anche un collega o un vicino di casa possono essere testimoni fidati e amici.

Ecco alcuni esempi ed abbinamenti per essere sicure di avere i migliori testimoni: una sorella e la migliore amica, oppure la coppia che ha fatto incontrare gli sposi; ottimo anche i figli maggiorenni degli sposi!

Si possono scegliere anche persone che sono state vicine agli sposi durante una crisi o anche gli amici della scuola dell’infanzia da cui non ci si è mai separati.

Che requisiti devono avere i testimoni per un matrimonio?

Vista la loro funzione legale, i testimoni devono essere in possesso di tutti i loro diritti civili ed essere maggiorenni.

Dal punto di vista religioso non ci sono ulteriori requisiti da rispettare.

Per questa ragione, infatti, può fare da testimone anche chi non è stato battezzato o cresimato, chi è convivente o anche divorziato.

Al contrario di quanto accade, ad esempio, per i padrini e le madrine per cui il parroco attesta che ci sia idoneità al ruolo, vista la loro specifica funzione educativa nei confronti del battezzato.

Quanti testimoni di nozze si possono scegliere?

Per la legge il numero dei testimoni minimo è 2: uno per la sposa e uno per lo sposo.

E, generalmente, nel rito civile non si accettano più di 2 testimoni.

Nel rito religioso, invece, è ammesso anche un numero di testimoni maggiore, anche fino a 6: tre per la sposa e tre per lo sposo.

Una precisazione importante a questo proposito: gli spazi per le firme sul registro ecclesiastico dei matrimoni sono 4; questo significa che scegliendo più di 4 testimoni è possibile che non a tutti sia richiesta la firma, a meno che il parroco non scelga di far firmare anche negli spazi bianchi.

Non c’è alcun obbligo circa la simmetria dei testimoni: la sposa può sceglierne 1 e lo sposo 2, l’importante è stringersi nelle foto per poterci stare tutti!

Dove si siedono e che compiti vengono affidati loro di solito?

I testimoni entrano in chiesa o in municipio prima degli sposi e li aspettano lì.

Si siedono a lato degli sposi, non necessariamente accanto. Potrebbero essere seduti sulla prima panca della chiesa oppure avere sedie a loro dedicate.

A seconda delle abitudini del parroco o della tradizione del luogo, ai testimoni potrebbe essere chiesto di leggere una lettura, di portare le fedi, di stare vicino agli sposi sull’altare o di raccogliere le offerte.

Nel rito civile, invece, non hanno alcun compito tranne quello di ascoltare.

Con quanto anticipo vanno scelti i testimoni?

Una volta scelti i propri testimoni, sarebbe meglio comunicarlo ai diretti interessati il prima possibile.

Si tenga presente che si dovrebbero lasciare loro almeno un paio di mesi di tempo per organizzarsi… un po’ come a tutti gli altri invitati. Devono avere il tempo di scegliere il loro look per la giornata e di preparare il loro regalo per gli sposi.

Come si comunica ai testimoni la propria scelta?

Non ci sono regole di bon ton per informare i diretti interessati della propria scelta: non serve comunicarlo per iscritto né dirlo al momento della consegna della partecipazione.

L’importante è comunicarlo con intensità, in un momento di gioia.

Chiedere a qualcuno di essere testimone al nostro matrimonio è una dimostrazione di grande fiducia, affetto e segno di grande stima.

E infine, si tenga presente che quella che si fa è una richiesta. Vorresti essere il mio testimone? La parte più importante è la risposta che si riceve! È difficile che qualcuno, investito di tanta stima, scelga di rifiutare, ma è un’eventualità e va tenuta in considerazione.

Che regali si devono fare ai testimoni?

I testimoni hanno un ruolo importante nel matrimonio e prestano la loro disponibilità a far funzionare tutta la giornata, dalla cerimonia alla festa, passando per il discorso! Meritano un regalo speciale, diverso dalla bomboniera che si regala a tutti gli altri invitati.

Si possono regalare oggetti preziosi, orologi, opere d’arte. È bene che siano regali studiati per i testimoni, che incontrino i loro gusti. Non è necessario che i regali siano uguali per tutti i testimoni, ma è bene che abbiano valore simile, per non generare malcontento.

Il regalo potrebbe essere consegnato loro in qualsiasi momento, anche lontano dalla consegna delle bomboniere, magari in un momento intimo o in un luogo appartato in cui si possano anche fare i dovuti ringraziamenti.

Si possono cambiare i nomi dei testimoni?

Sì, i nomi dei testimoni vengono scritti sui documenti solo il giorno del matrimonio, quindi per qualsiasi imprevisto o emergenza, è possibile cambiarli fino al momento di inizio della cerimonia.

Se ci si accorge di aver scelto con troppa fretta e di non sentirsi abbastanza affiatati con il testimone prescelto, meglio fare un passo indietro mentre è ancora possibile.

Si può spiegare con sincerità il malinteso e non distruggere nessun rapporto.

Si possono abbinare anche damigelle e paggi?

Se il numero delle amiche e degli amici speciali è davvero alto, allora è meglio optare per una cerimonia con paggi e damigelle. Si tratta, a dire la verità, di ruoli che sono spesso affidati a piccoli e teneri bambini ma che, al giorno d’oggi, possono essere benissimo interpretati anche da giovani e adulti.

L’idea di essere accompagnati da tutti i propri amici il giorno del matrimonio è davvero romantica e molto social! E non solo, un gruppo di damigelle vestite tutte nello stesso tema e di giovani eleganti e sorridenti è in perfetto stile hollywodiano.

In questi casi è bene programmare per tempo il dress code per tutti, scegliendo, insieme agli accompagnatori, abiti abbinati allo stile degli sposi o anche outfit tutti uguali, perché no?

© Riproduzione riservata