Il perfetto menù per una festa di laurea in estate

menù per una festa di laurea in estate

Se la prossima estate vi sta per donare la grande soddisfazione di essere ufficialmente dichiarati dottori, sarete assolutamente obbligati ad organizzare una degna serata di festeggiamento insieme ad amici e parenti.
Dovrete pensare ed ideare un fresco e leggero menù per una festa di laurea in estate, dando preferenza a verdure di stagione e preparando piatti anche freddi, che possano tollerare il caldo e le alte temperature, soprattutto nel caso abbiate deciso di organizzare la cena all’aperto, in terrazzo o in giardino.
Tenete in considerazione le esigenze alimentari particolari di tutti gli invitati (allergie, celiaci, vegetariani e vegani), ma accontentare i gusti di tutti sarà pressoché impossibile.

Progettate un menù completo, dall’antipasto al dolce, prevedendo magari un bis di secondi, con un numero di portate tale da poter compensare la leggerezza degli ingredienti, per riuscire a saziare anche gli stomaci più voraci.
Adottando la soluzione a cinque portate otterrete anche una corretta durata temporale per la vostra prima cena da dottore.
Un perfetto menù per una festa di laurea in estate potrebbe essere, ad esempio, il seguente:

Le nostre proposte

Antipasto.

Potreste preparare un antipasto fresco a base di verdure, come ad esempio asparagi con crescione. Questo ingrediente di accompagnamento saprà donare al vostro piatto un sapore ed un profumo tutti particolari, aggiungendo doti benefiche e depurative.

Vini consigliati.

Accompagnate il vostro antipasto con vini bianchi o rossi, freschi e leggermente frizzanti, oppure profumati e fermi, come ad esempio un buon Prosecco DOC, un Verdicchio, l’Erbaluce di Caluso del Piemonte od una Passerina del Lazio.

Primo Piatto.

menù per una festa di laurea in estate

Come prima portata della vostra cena di laurea potreste proporre un pasticcio di pasta sfoglia ripiena di funghi porcini e crema di parmigiano, fontina, mozzarella o gorgonzola.
Un piatto semplice, ma estremamente ricco e gustoso che otterrà un successo garantito.

Vini consigliati.

Il pasticcio di funghi si abbinerà alla perfezione con una selezione di vini rossi e piuttosto corposi, come un Chianti classico oppure un Rosso di Montalcino.

Secondo Piatto.

Un secondo piatto a base di carne sarà il proseguo perfetto del vostro menù di laurea. La stagione calda vi imporrà di scegliere carni bianche o rosse, ma con tagli magri e selezionati che non appesantiscano troppo la digestione dei vostri commensali.
Potreste perciò preparare un codino di vitello, accompagnato da zucchine biologiche, salsa a base di uova, cipolla, mollica di pane, prezzemolo e rosmarino. Il vitello andrà fatto rosolare lentamente in una pentola con qualche noce di burro; si creerà così una cremina gustosissima che esalterà il sapore e la tenerezza della carne.

Vini consigliati.

Potrete continuare con le stesse bottiglie del primo piatto, mescendo gli stessi vini ede vitando così pericolosissimi miscugli di gusti e consistenze diverse. Oppure, se ancora non siete troppo ubriachi per farlo, potrete proporre rossi leggeri, freschi e aromatizzati, come, ad esempio, un Dolcetto delle Langhe del Piemonte o un Rosso Conero marchigiano.

Bis.

Potreste prevedere un bis del secondo piatto, proponendo un’alternativa vegetariana, come tofu greco servito con olive, pomodorini e basilico fresco, affiancato da un tortino di zucca e pecorino. Oppure decidere di preparare un piatto più adatto agli eventuali bambini presenti: una cotoletta alla milanese con chips fritte sarà sicuramente molto apprezzata.

Se invece desiderate semplicemente proporre un menù completo e più strutturato, un secondo piatto veloce, semplice, ma assolutamente gustoso è rappresentato dai portafogli (o tasche) di fesa di tacchino in bellavista.

Una proposta diversa, dunque, più leggera del piatto precedente, per dare quel gusto in più e accontentare i palati più bramosi.
Potrete accompagnare i portafogli di carne con maionese, verdura sott’olio o sott’aceto, pomodorini crudi o cetrioli.
Un piatto estremamente estivo che concluderà la prima parte del servizio.

Vini consigliati.

Perfetti da abbinare ad un piatto del genere sono i vini profumati come il Pinot Nero del Veneto, oppure un Chianti di Montalbano, serviti assolutamente freschi.

Sorbetto.

A questo punto potrete prevedere una sosta intermedia per preparare i vostri invitati alla parte finale della cena, ovvero il momento dei dolci e della torta.
In questo frangente potreste servire un sorbetto misto, realizzato con ghiaccio e succhi di frutta fresca: il classico gusto limone, ma anche a base di mela, pesca o frutto della passione. Potrete servire i vari sorbetti insieme in modo tale che ogni invitato possa assaggiare tutti i gusti, oppure proporli in sequenza.

Dolci e torta.

Potrete decidere se realizzare da soli i dolci e la torta della vostra festa di laurea, oppure farli realizzare da qualche pasticceria di fiducia o ad un cake designer.

menù per una festa di laurea in estate
Un cabaret di pasticcini di pasta frolla e frutta fresca, piccole crostatine alla marmellata biologica oppure al cioccolato, sarà sicuramente da prevedere, posizionato in un angolo, pronto all’assalto dei più golosi, ma la vera protagonista della serata sarà la torta di laurea.
Potreste preparare una millefoglie alla crema pasticcera con frutti di bosco freschi, oppure una bavarese alla frutta. Torte fresche, colorate e leggere, assolutamente perfette per un menù di laurea.

Più simpatiche ed esteticamente meravigliose sono le torte in pasta di zucchero che ultimamente vanno molto di moda. Non sarà difficile reperire un cake designer in zona che vi possa preparare una vera e propria opera d’arte in miniatura, più ironica oppure più raffinata se decorata semplicemente con qualche foglia di alloro e un nastro del colore relativo alla vostra facoltà di laurea.

Vini consigliati.

Potrete servire i dolci e la torta abbinando spumanti secchi o dolci, vini passiti oppure un buon Fragolino o Brachetto d’Asti, freschi e fruttatissimi.

Angolo caffè e liquori.

La serata volge al termine, ma prima di congedare i vostri invitati, potrete offrire lor i caffè ed i relativi liquori.
Un angolo bar apprestato da qualche parte in terrazzo, oppure in un angolo del giardino, potrebbe essere un’ottima idea.
Oltre al caffè potrete offrire liquori fatti in casa o biologici, grappe, amari e digestivi.
Un’idea originale in più è quella di preparare anche un grande vassoio di frutta fresca mista, decorata da cubetti di ghiaccio, oppure tagliare la cupola di un grande cocomero, svuotarlo completamente della polpa e riempire la buccia di wodka ghiacciata.

Tempistica della preparazione.

Una volta individuata la sera giusta in cui organizzare la vostra cena di laurea, organizzate per tempo ogni dettaglio. Selezionate le ricette, verificate la disponibilità degli ingredienti e fate la spesa solamente all’ultimissimo momento, per garantirvi prodotti quanto più possibile freschi, stando molto attenti alle corrette quantità per poter avere dosi di cibo a sufficienza per sfamare tutti gli invitati.

Se avete deciso di occuparvi da soli dei dolci e della torta, iniziate la preparazione del menù da quelli: probabilmente preparare i dolci sarà la fase più difficoltosa e delicata. Prestate massima attenzione alle dosi: la pasticceria è una scienza precisa! Oltre agli impasti, organizzate tutte le creme e le decorazioni necessarie. Terminata la preparazione riponete i dolci in frigo, dove dovranno restare per almeno tre ore.
A questo punto (circa tre ore prima dell’arrivo degli invitati, dunque) potete cominciare a preparare il ripieno per il codino di vitello. Preparate la carne come un rollè, passatela al forno e poi tagliatela. Inseritela quindi in una casseruola sufficientemente grande per contenere tutte le fette e mettetela a cuocere sul piano del fornello, a fuoco lentissimo. La cottura durerà circa un paio di ore. Ricordatevi di controllare di tanto in tanto.
Nel frattempo preparate la crema per il pasticcio di funghi e stendete la pasta sfoglia. Dovrete infornare il vostro primo piatto circa un’ora prima di servirlo a tavola.

Lavate e preparate gli asparagi per l’antipasto, cuocendoli in acqua e aceto o nella vaporiera.
Non vi resta altro che mescolare i sorbetti e tagliare il cocomero, versando dentro la wodka ghiacciata che lentamente si scioglierà, amalgamandosi con il succo del cocomero. Ora non resta altro da fare che festeggiare il vostro grande traguardo!

© Riproduzione riservata