Galateo matrimonio: banchetto, bomboniere e tabù

Galateo matrimonio: come ci si deve comportare per quel che riguarda il banchetto e le bomboniere? Quali sono i limiti e i tabù?

Ecco tutto ciò che non dobbiamo fare, secondo il galateo, per evitare una caduta di stile. Esistono una serie di regole da rispettare. Vediamole nel dettaglio.

Cosa dice il galateo sul banchetto nuziale?

Iniziamo ad analizzare come dovrebbe essere il banchetto nuziale secondo il galateo. Innanzitutto, sono previsti i noti tableau, cioè i manifesti posti all’ingresso, per l’assegnazione dei tavoli. Alcune coppie assegnano i nomi ai tavoli, talvolta anche bizzarri. Spesso si realizzano i tavoli, il menù e i segnaposti seguendo un unico filo conduttore.

Per la collocazione degli ospiti ai tavoli non ci sono norme specifiche. In generale gli sposi hanno un tavolo solo per loro, se così non fosse, saranno i genitori e i testimoni a fare compagnia alla coppia, secondo una disposizione precisa da rispettare.

Generalmente si prevede un banchetto a sedere ma, ultimamente, stanno prendendo sempre più piede le idee dei buffet, specialmente per matrimoni con moltissimi invitati, magari con tanto di musica e, se volete, animazione. Sta a voi scegliere, in questo caso, ciò che più vi piace.

Indipendentemente potrete scegliere di svolgere il banchetto nuziale a pranzo o a cena: tutto dipende dall’ora in cui avete fissato la cerimonia di matrimonio.

Cosa dice il galateo sulle bomboniere?

Circa le bomboniere, il galateo cosa afferma? Intanto, una precisazione. La bomboniera va consegnata agli invitati solo ed esclusivamente dopo la cerimonia. Addirittura, il galateo afferma che queste dovrebbero essere consegnate soltanto una ventina di giorni dopo la cerimonia, appunto in segno di ringraziamento. In realtà, oggi, le bomboniere vengono consegnate dagli sposi il giorno della cerimonia, magari alla fine della stessa.

La scelta dell’oggetto può essere varia, ma questa deve essere sempre accompagnata dal bigliettino, che riporta i nomi degli sposi e la data delle nozze. L’oggetto della bomboniera dev’essere piccolo, dobbiamo cercare sempre di non strafare o di fare in modo che la bomboniera non sia esageratamente grande, poiché l’effetto sarebbe qualcosa di pacchiano. Infine, in ogni bomboniera verranno aggiunti i confetti, meglio se di colore bianco. Per tradizione, dovranno essere dispari: tre, cinque o sette. Il ripieno dei confetti può essere vario, ma i gusti classici prevedono le mandorle o, al massimo, il cioccolato.

Cosa evitare secondo il galateo?

Il galateo è molto subdolo e, soprattutto, non perdona. Cosa dobbiamo assolutamente evitare? C’è tutta una serie di accorgimenti da tenere in considerazione, per non rischiare di fare brutta figura.

Per quel che riguarda l’arrivo in chiesa degli sposi, dobbiamo cercare di evitare l’arrivo con una macchina sportiva. Da evitare, inoltre, troppi volant nel vestito della sposa. Sarebbero, inoltre banditi i sandali per entrambi gli sposi e da evitare è assolutamente lo smoking.

In più, il bianco è un colore che, quel giorno, deve appartenere solo alla sposa: invitati e sposo se ne devono astenere. Da evitare anche il nero che, anche se è molto elegante, il galateo lo trova perfetto per un funerale.

Banditi, infine, i cani in chiesa, gli applausi “da stadio”, il cibo esotico e una torta esageratamente grande.

Ognuno, poi, nell’ambito della sua cerimonia, si organizza come meglio crede, com’è normale che sia. Ma, in ogni caso, esistono delle persone che fanno molto caso al galateo, soprattutto quello riferito ai banchetti, alle bomboniere e ciò da evitare per non rischiare di fare brutte figure con gli invitati. Suggeriamo, infine, di evitare di mettere allo stesso tavolo persone che non si sopportano, per evitare spiacevoli situazioni. È possibile, invece, unire persone che non si conoscono ad uno stesso tavolo, in questo modo potranno fare nuove conoscenze.