Fedi nuziali: come scegliere

Lo sposo e la sposa la terranno al dito, si spera, per tutta la vita. Le fedi nuziali vanni quindi selezionate con pazienza e senza fretta, evitando soprattutto di fermarsi alla prima scelta.

Chi sceglie le fedi nuziali

L’anello che gli sposi si scambiano al momento di dire “Sì, lo voglio” non è un gioiello fine a se stesso. È il simbolo di un amore che si consolida davanti a Dio o alle autorità, ragion per cui è un oggetto prezioso e di inestimabile valore. È ovvio allora che la scelta della fede riguardi tanto la sposa quanto lo sposo e che, di conseguenza, l’acquisto vada effettuato rigorosamente insieme. Il modello dovrà piacere a entrambi e nessuno dei due dovrà essere costretto ad indossare ogni giorno, per sempre, una fede che non è di suo gradimento.

Le nostre proposte

Quando si comprano le fedi nuziali

Il mercato, oggi, offre così tante soluzioni che il rischio di andare in confusione è veramente altissimo. È per questo che si consiglia di iniziare a cercare gli anelli almeno tre mesi prima del grande giorno, onde evitare di dover fare tutto di fretta o di essere costretti a scegliere per mancanza di tempo. È espressamente sconsigliato ridursi all’ultimo momento, perché la gioielleria potrebbe non avere la possibilità di effettuare le incisioni entro la data stabilita. Acquistarle troppo tempo prima potrebbe essere, invece, controproducente: il rischio di ripensamenti, soprattutto da parte della sposa, è elevato.

Materiale e colore

L’anello nuziale, dicevamo, deve piacere ad entrambi perciò è necessario che la coppia si accordi preventivamente sulla tipologia di anello da acquistare. Il materiale più comune, quello preferito dai novelli sposi, è l’oro 18 kt. Ultimamente però, sta prendendo piede anche il platino, particolarmente apprezzato da chi è in cerca di un gioiello sofisticato e prezioso. Per quanto riguarda il colore, la scelta dipende dai gusti di lei e di lui: le coppie moderne optano spesso per l’oro bianco, più giovanile e meno formale ma non mancano quelle che preferiscono lo stile classico e la fede in oro giallo.

Incisione e stile

Il bello delle fedi nuziali è che possono essere personalizzate in ogni singolo dettaglio. Le coppie moderne richiedono, quasi sempre, che vengano incise all’interno: c’è chi preferisce mettere solo la data delle nozze e chi invece le iniziali del proprio compagno o entrambi i nomi per intero.

Quanto allo stile dell’anello, ci sono davvero infinite scelte. L’anello in stile classico ha una forma smussata e tondeggiante e ha un aspetto molto fine e tradizionale; la francesina, bombata ma sottile, è invece quella più amata dalle donne perché raffinata e confortevole. La francesina è declinata anche in versione plus, con un piccolo diamante incastonato al centro del gioiello. Quella sarda è perfetta per chi cerca qualcosa di particolare, perché la sua superficie è caratterizzata da una sorta di lavorazione in pizzo che la rende unica nel suo genere. Sono meno comuni, ma originalissime da un punto di vista del design, le fedi umbre e quelle etrusche: la prima prevede che all’interno vi sia l’incisione del volto dei due sposi, mentre la seconda è caratterizzata da una scritta beneaugurante sulla superficie. Infine c’è la mantovana, semplice ma di grande effetto, più pesante della francesina e dall’effetto satinato.

Ciò che bisogna tenere sempre bene a mente è la fede dovrà essere sempre amata e onorata da entrambi gli sposi. A prescindere da qualunque modello si decida, qualunque sia il suo prezzo o colore.

© Riproduzione riservata