Come rendere partecipe la madre dello sposo nei preparativi del matrimonio

madre dello sposo

L’organizzazione di un matrimonio è sempre un periodo molto frenetico e stressante. L’ultima cosa che vi serve, in questo frangente, è litigare con la madre dello sposo o rischiare di offenderla e creare così delle tensioni ulteriori.

La madre dello sposo: una figura importante

È normale, e anche comprensibile, che una ragazza o una donna in procinto di sposarsi voglia condividere questo periodo magico ed emozionante con la propria mamma. Tuttavia, bisogna ricordarsi che anche lo sposo vive lo stesso turbinio di sensazioni e che sua madre prova esattamente gli stessi sentimenti contrastanti della vostra.

Le nostre proposte

Anche la suocera, in fondo, è una mamma!

La madre dello sposo vive, durante l’organizzazione del matrimonio del proprio figlio, una situazione svantaggiata. Spesso, gli uomini non amano farsi coinvolgere da tutte le incombenze che riguardano la scelta del ristorante, del menù, delle bomboniere e dei vestiti. Così finisce che, mentre la mamma della sposa diventa co-partecipante attiva dell’evento, lei si sente messa da parte ed esclusa dal momento più importante della vita di suo figlio. Questo può comportare malumori, dissapori e piccoli dispetti tra suocera e nuora decisamente sgradevoli, soprattutto alla vigilia di un matrimonio. Con un po’ di pazienza e buona volontà è possibile andare d’accordo con la suocera e vivere serenamente il periodo pre-cerimonia.

Bon ton matrimonio: madre dello sposo, come coinvolgerla?

La mamma dello sposo, in quanto donna, è sicuramente attirata e incuriosita da tutti i preparativi matrimoniali. Il figlio, probabilmente, non le dà abbastanza soddisfazione raccontandole e tenendola al corrente di tutte le decisioni. Per questo motivo, durante i giorni di preparazione della cerimonia, le suocere vorrebbero stare di più con le nuore e godere anche loro di tutti quei momenti emozionanti che fanno parte dell’organizzazione matrimoniale. Se guardate la situazione da quest’ottica, sicuramente vi risulterà meno difficile comprendere i sentimenti della mamma del vostro futuro marito e vi sentirete subito più propense ad accoglierla nel vostro team organizzativo tutto al femminile.

Non far sentire la suocera esclusa: qualche consiglio pratico

Per far sentire vla madre dello sposo partecipe dell’organizzazione del matrimonio basta davvero poco. Ecco qualche suggerimento:

– chiedetele dei pareri e dei consigli, magari permettetele di scegliere una varietà di fiore da aggiungere ai centrotavola o al vostro bouquet;
– invitatela all’ultima prova del vostro abito, così da farla sentire importante perché sarà una delle poche persone che ha avuto l’onore di vedervi in anteprima;
– datele dei suggerimenti affettuosi per migliorare o valorizzare al meglio il suo outfit;
– coinvolgetela nelle vostre scelte, magari facendole vedere la bomboniera o dandole qualche anticipazione sul menù o sulla torta nuziale;
– se avete in programma di fare un video pre-matrimoniale o un book fotografico, chiedetele di partecipare o fate qualche foto anche con lei.

Si tratta, infine, di piccole gentilezze e carinerie che non influiscono sui vostri desideri e sulle vostre decisioni ma che hanno il potere di dimostrare empatia, affetto e rispetto per quella che è la mamma del vostro futuro marito e che, eventualmente, diventerà la nonna dei vostri bimbi.

Vietato litigare davanti alla suocera!

Un consiglio molto importante da tenere a mente è quello di evitare, nella maniera più assoluta, di lasciarsi andare a litigi col fidanzato davanti a sua madre. Soprattutto nel periodo dei preparativi del matrimonio, mettersi a discutere col futuro marito riguardo gli addobbi della chiesa o il prezzo del viaggio di nozze è davvero sconsigliabile. Un atteggiamento del genere provocherebbe l’inevitabile intromissione della suocera, non solo per difendere il figlio ma, soprattutto, per approfittare della lite per criticare le vostre scelte e imporre le sue. Non cadete nel tranello! La mamma dello sposo deve vedervi uniti e compatti ed essere consapevole che ogni vostra scelta è supportata e condivisa da suo figlio.

© Riproduzione riservata