Come conservare l’abito da sposa

Vestito da sposa
Vestito da sposa.

Il giorno più bello della vostra vita si è concluso, adesso conserverete tutti i ricordi, le emozioni provate, le immagini e ovviamente anche l’abito da sposa! (Per chi non vuole conservarlo ecco invece come venderlo!).

Dopo aver investito tanto tempo per la ricerca e speso un bel po’ di denaro è normalissimo volerlo tenere per ricordo, ma come conservarlo?

Le nostre proposte

Ovviamente durante i festeggiamenti l’abito si sarà sicuramente macchiato, soprattutto nella parte inferiore, quindi il primo passo è sicuramente quello di lavarlo, ma come?

Ecco come conservare l’abito da sposa passo dopo passo (per chi vuole conservare il bouquet ecco invece alcuni consigli).

1. Lavarlo e in fretta!

L’abito da sposa va lavato il prima possibile poiché più passerà il tempo e più le macchie penetreranno all’interno del tessuto.

Se partite per il viaggio di nozze subito, affidate a qualcuno il compito di portarlo a lavare nel luogo prescelto.

Optate per una lavanderia di fiducia, che sia specializzata proprio nel lavaggio degli abiti da sposa. Vedrete che nonostante la polvere, le macchie di cibo e di erba, ritornerà proprio come quando era nuovo.

2. Riporre l’abito nell’armadio

La soluzione migliore per evitare che l’abito si sgualcisca è quella di appenderlo nell’armadio.

In questo modo sarà protetto dalla polvere, sarà ben steso e potrete ammirarlo tutte le volte che potete.

L’abito, ovviamente va protetto per questo potete utilizzare la custodia dell’abito stesso, ma attenzione al materiale: spesso le custodie sono realizzate in materiale plastico, che non fanno respirare il vestito.

Se anche la vostra custodia è di questo materiale, acquistatene una il tela di cotone.

3. Riporre l’abito in una scatola

Non tutti, però, hanno a disposizione armadi molto alti, per questo un’altra soluzione per conservarlo è quello di riporlo in una scatola.

Questa deve avere una dimensione adeguata, ovvero essere larga almeno quanto il vestito e lunga almeno la metà.

Prima di riporlo nella scatola avvolgetelo nella carta velina o in un vecchio lenzuolo di cotone per evitare che ingiallisca. Molto importante è anche il materiale della scatola: no alla plastica e sì al cartone e al tessuto.

4. Evitare i luoghi umidi

Non riporre mai l’abito in uno scantinato o in una cantina: il calore, il freddo e l’umidità che si genera in questi luoghi potrebbero rovinare l’abito.

Se volete anche che il vestito sia protetto anche da ospiti indesiderati aggiungete della naftalina o della canfora, ma fate attenzione a non farli entrare a contatto con l’abito.

Infine, ricordatevi di fargli prendere aria almeno una o due volte l’anno e vedrete che rimarrà intatto nel tempo.

© Riproduzione riservata