Viaggiare in famiglia è possibile: 10 posti da visitare con i figli

posti da visitare con i figli

Spesso con l’arrivo dei figli si rinuncia ad andare in viaggio, per paura di non trovare posti belli da vedere ma anche adatti alla loro età e alle loro esigenze. In verità però l’Italia è un paese bellissimo e pieno di posti da visitare con i figli. Bellezze naturali, parchi divertimenti, castelli da favola, ecco per voi dieci mete turistiche belle e affascinanti per un weekend, nel centro Italia, tra Roma e la Tuscia a misura di bambino.

Roma, Tecnotown

La città della tecnologia, Tecnotown è situata all’inteno di Villa Torlonia, uno dei tanti parchi della città eterna, situata nel quartiere nomentano. All’interno della struttura divisa per aree tematiche sarà possibile svolgere laboratori e attività didattiche divertenti e interessanti.

Le nostre proposte

Roma, Villa borghese

Villa Borghese è il parco più bello e artisticamente interessante di tutta Roma. Immenso e pieno di verde, all’interno dell’enorme villa oltre a spazi per giochi e interessanti passeggiate, si trovano vari musei e il fantastico Bioparco di Roma, una meta irrinunciabile per un weekend all’insegna del divertimento e della natura.

Valmontone, Rainbow Magicland

Il primo parco di divertimenti del Lazio è una tappa obbligata se decidete di trascorrere un weekend coi vostri figli in questa zona del centro Italia. Attraversando i cancelli vi troverete catapultati in un mondo magico e senza tempo nel quale i vostri figli si divertiranno un mondo e anche voi potrete tornare bambini per qualche ora.

Tivoli, Villa d’este

posti da visitare con i figli

Attraversando i viali dello spettacolare giardino di Villa d’Este a Tivoli, a 20 minuti da Roma, troverete statue imponenti e fontane maestose che coi loro zampilli conquisteranno l’attenzione di grandi e piccini. Da non perdere la fontana dell’organo che ogni ora si attiva come per magia e inizia a diffondere una dolce melodia prodotta dallo scorrere dell’acqua tra gli ingranaggi dell’organo.

Bomarzo, Parco dei mostri

A poco più di uno’ora da Roma, immerso nelle verdi colline della Tuscia viterbese, sorge il misterioso e affascinante Parco dei Mostri di Bomarzo, un rigoglioso giardino disseminato di statue enormi e dalle sembianze talvolta mostruose che di certo accenderà la fantasia e l’entusiasmo dei vostri figli.

Civita di Bagnoregio

Il paesino di Civita di Bagnoregio è un minuscolo borgo noto come “il paese che muore” perché gli abitanti l’hanno abbandonato a poco a poco, riducendosi oggi a poche decine. Lungi dall’essere un paese morto, però Civita è un adorabile borgo votato alla cultura e al turismo, ricco di locali e piccole botteghe artigianali, con scorci paesaggistici meravigliosi.

Calcata e le cascate di Monte Gelato

Situati nel parco Valle del Treja, Calcata è un piccolo borgo in pietra con scorci deliziosi e panorami mozzafiato. A poca distanza si trovano le cascate di Monte Gelato, una vera attrazione per i bambini affascinati dallo scorrere del fiume tra i vari dislivelli. In zona è possibile usufruire di aree attrezzate per barbecue e pic nic.

Il giardino di Ninfa

Situato in provincia di Latina, il giardino di Ninfa è un posto davvero magico. Tra le rovine dell’antico borgo di Ninfa sono infatti raccolte piante da tutto il mondo che coi loro colori e profumi rendono indimenticabili le passeggiate in questo parco.

Il castello di Sermoneta

posti da visitare con i figli

Sempre in provincia di Latina, questo antico castello domina il paese di Sermoneta. Varcando il ponte levatoio farete un salto indietro nel tempo e, visitando le stanze del palazzo, potrete immaginare come vivevano i signori del luogo o fare la ronda sulle merlature come facevano le guardie secoli e secoli fa.

Cascate delle Marmore

Appena fuori dal Lazio, in provincia di Terni, in Umbria, ma raggiungibile da Roma in meno di un’ora, le cascate delle Marmore dominano la valle coi loro salti e giochi d’acqua. Un percorso nella natura con scorci e vedute spettacolari, che lasceranno senza fiato voi e i vostri figli.

© Riproduzione riservata