Come organizzo il mio Baby Shower?

Baby shower
Baby shower

Baby shower, come organizzarlo? La tradizione arriva dagli Stati Uniti e ha lo scopo di festeggiare la mamma a poco tempo dal parto. Le idee per un baby shower sono molte e potreste prendere diversi spunti, senza però mandare in pensione la vostra fantasia.

Cos’è un baby shower

Il baby shower è un’occasione di festa in cui la mamma in dolce attesa, solitamente a circa 6-7 settimane dal parto, viene posta al centro dell’attenzione durante un momento di gioia condivisa con le amiche. Solitamente è un’occasione per ”riempirvi” di omaggi, infatti la traduzione letterale sarebbe ”doccia di regali” che vi verranno fatti dagli invitati.
L’occasione è quella di ritrovarsi in un momento conviviale ponendo il focus su di voi e sul vostro nascituro. Farete incetta di cose che vi saranno utili per i primi mesi di vita del bimbo. Le amiche parleranno con voi, vi rassicureranno sugli impegni e sulle responsabilità e vi consiglieranno su come affrontare l’esperienza di mamma.

Le nostre proposte

Le fasi organizzative di un baby shower

Come organizzare un baby shower? La festa baby shower viene solitamente organizzata da voi con l’ausilio di una persona molto vicina, con cui avete gran confidenza e fiducia, che si occuperà di fare in modo che tutto possa rendervi soddisfatte dell’evento.

– Invito baby shower: andranno realizzati in maniera simpatica e accattivante, cercando di coinvolgere più amici possibili. Un biglietto realizzato a mano, anche da voi stesse, è la giusta occasione per condividere qualche istante insieme alle persone a voi più care, che vi aiuteranno nella produzione. Altra possibilità è quella di prendere spunto dalla rete internet, la quale propone cartoncini con simpatiche geometrie a forma di biberon, di pannolino, o di scarpetta da bimbo.
– Periodo: il periodo dell’evento va scelto nel modo giusto. Innanzitutto è necessario che voi stiate bene di salute. Non troppo sotto il periodo della nascita, ma nemmeno troppo lontano. Il tempo ideale sarebbe tra l’ottavo e il nono mese di gravidanza.
– Maschio o femmina: è importante sapere se chi verrà alla luce sarà un maschietto o una femminuccia. I regali baby shower dovranno essere correlati al nascituro. Lo scopo è proprio questo: aiutarvi nei primi tempi sommergendovi di doni utili, ma per poterlo fare gli invitati dovranno sapere se preferire il colore rosa oppure l’azzurro.
– Location: meglio scegliere un luogo vicino alla vostra casa se questa non è in grado di accogliere le persone invitate. Le scelte migliori sono sempre quelle domestiche e per questo è pensabile anche rivolgersi ad un’amica che abbia uno spazio maggiore oppure maggior libertà di azione. Deve essere per voi un luogo comodo dato che non dovreste stressarvi molto. In alternativa ci sono locali con sale riservate.

Come allestire il locale e cosa mangiare

Come organizzare un baby shower nel migliore dei modi? Ovviamente non basta quanto appena suggerito sopra. Si tratta di un party, ricordatevelo! Non potete pensare ad una festa baby shower senza la presenza di cibo e di un allestimento a tema della sala di ambientazione.
Far prevalere il colore rosa o azzurro a seconda del nascituro, con bandierine, festoni, palloncini per rendere l’atmosfera più frivola e coinvolgente. Inoltre è utile che predisponiate di un tavolo buffet per il cibo.
Potreste prevedere stuzzichini, bibite, frutta, frullati e dolcetti nel caso in cui avete intenzione di organizzare l’evento in orario pomeridiano o preserale. Diversamente è possibile offrire del cibo più pratico come trancetti di pizza, piccoli panini, insalata di riso, verdure grigliate e simili. Sconsigliato stare seduti immobili alle grandi tavolate: durante la festa baby shower dovete muovervi, tutti vorranno parlare con voi e quindi dovete preferire idee per un baby shower quanto più dinamico possibile.

© Riproduzione riservata