Come fare un pacco regalo: cinque consigli per avere un ottimo risultato

Realizzare un pacco regalo non è proprio un qualcosa di semplicissimo ma, con la pratica, può diventarlo. Come fare un pacco regalo?

Ecco alcuni consigli per avere un ottimo risultato. Dobbiamo avere cura di scegliere bene il nastro, la carta, il biglietto.

Le nostre proposte

Pacco regalo con una scatola

Un perfetto pacco regalo può essere realizzato con una scatola. Riciclata, ad esempio, sarà perfetta se avremo l’accortezza di rivestirla per bene, con della simpatica carta da regalo e dei nastri colorati. In vendita esistono delle vere e proprie scatole da regalo, perfette se non abbiamo tempo di realizzare la nostra scatola fatta da noi. In alternativa, possiamo usare una nostra vecchia scatola, ad esempio quella dei cereali che, rivestita, sarà perfetta per il nostro regalo. Su Internet è possibile trovare alcuni tutorial, adatti magari alla gente che è alle prime arme con pacchi e pacchetti. Seguendo quelle semplici linee guida non avrete modo di sbagliare e otterrete di sicuro un ottimo risultato. Vediamo, adesso, come scegliere la carta ed il nastro per il nostro regalo.

Come scegliere la carta e il nastro

Che tipo di carta dovremo scegliere? E per il nastro?  Tutto sta nella grandezza del regalo. Avremo bisogno di molta carta se il regalo sarà molto grande. Per ciò che riguarda il tipo di carta da regalo, quello andrà a seconda del vostro gusto personale. Non solo: tutto dipende anche se la persona è particolarmente giovane oppure no. In commercio esistono tipi di carte da regalo appositamente formulate per i più piccoli, con tanto di personaggi di cartoni animati, cuoricini, orsacchiotti e drappeggi vari. Se la persona è grande, invece, avremo un altro tipo di carta regalo da acquistare. Per ciò che riguarda il nastro, ricordiamo che questo dev’essere più o meno dello stesso colore della carta da regalo, per non creare contrasti visivi. Non è, però, una regola fissa. Ognuno può confezionare il suo regalo come preferisce e con i colori che vuole. Un consiglio particolare è quello di realizzare carta da regalo personalizzata, con tanto di foto della persona festeggiata. Questa è un’idea che certamente non passerà inosservata e che farà immensamente piacere alla persona in questione. Possiamo utilizzare adesivi, accessori chiudipacco, spago bicolore e tutto ciò che volete per rendere più personale possibile il vostro regalo. I nastri possono essere realizzati anche con degli avanzi di tessuto che vi piacciono particolarmente, magari dei colori preferiti del festeggiato. La cosa più importante è cercate di pensare a cosa piace alla persona che riceverà il regalo: in questo caso sarà più difficile sbagliare e fare gaffe.

Non dimenticare il biglietto

Non dobbiamo mai dimenticare il biglietto per un regalo di compleanno. Possiamo sceglierlo di diverso genere. Possiamo optare per quelli già fatti, con tanto di frasi già scritte per l’occorrenza. Ne esistono di diversi tipi e per tutte le età, come noto. Altrimenti, possiamo prendere del cartoncino colorato e realizzare un personale biglietto fatto da noi. L’originalità è un qualcosa che paga sempre, anche per ciò che riguarda le possibili scritte con cui personalizzare il nostro bigliettino. Cercate di essere più originali possibili, anche in questo caso. Possiamo aggiungere frasi di canzoni o pezzi di libro particolarmente care al festeggiato.

Oltre al pacchetto serve un sacchetto?

Non esiste una vera e propria regola. Se il regalo è molto grande, diciamo che sarà davvero difficile trovare un sacchetto che lo contenta. Stessa cosa se è molto piccolo. Negli altri casi, in linea di massima possiamo dire che è preferibile avere con voi un sacchetto, oltre al pacchetto, per poter trasportare meglio il regalo e consegnarlo alla persona festeggiata. Non è, in ogni caso, un elemento imprescindibile. Lo è, invece, il biglietto che, come abbiamo, visto, ci deve sempre essere!

Come fare un bel fiocco

Non tutti sono bravi a fare un bel fiocco. Vediamo come fare attraverso alcuni passaggi. In questo modo, anche voi potrete dire di saper fare un fiocco partendo da un nastro. Tanto per cominciare, dobbiamo dire che esistono anche i fiocchi già pronti e le coccarde. Se proprio siete negati, pensate ad utilizzare uno di questi, anche se l’effetto non sarà certo lo stesso.

Se, invece, volete cimentarvi nel fare un bel fiocco, ecco alcuni consigli utili. Tagliamo un pezzo di nastro, assicurandoci che sia abbastanza lungo per poter fare il fiocco. Il nostro fiocco dovrà, quindi, avere una coda piuttosto lunga. Stendiamolo su una superficie piatta e portiamo le due estremità della coda al centro. Andiamo a sovrapporle, così avremo due anelli e due code. Cerchiamo di dare una forma agli anelli se questi dovessero essere troppo stretti. Modificate le varie parti del fiocco per fare in modo che siano ben uniformi. Cerchiamo di controllarne la simmetria, poiché devono avere dimensione e lunghezza giuste. Pieghiamo l’anello sinistro sopra l’anello destro, portiamolo intono alla parte posteriore e facciamolo passare attraverso il buco centrale. Stringiamo il nodo al centro ed ecco fatto. Se non siete particolarmente esperti, sconsigliamo l’uso del raso. Essendo un materiale che è molto scivoloso, non si presta per fare fiocchi da parte di persone che non sono esperte, sebbene sia molto bello da vedere. Riserviamo di usarlo, quindi, soltanto se siamo esperti di fiocchi e fiocchetti. Molto bello è anche il velluto, nei colori che preferite. Ricordatevi che, in ogni caso, esistono anche dei veri e propri attrezzi per realizzare dei perfetti fiocchi fatti in casa. Ponderate l’idea di acquistarne uno, se non siete particolarmente abili in questo genere di cose.

Questi alcuni consigli e suggerimenti circa il come fare un pacchetto regalo. In genere, abbiamo visto che l’originalità è sempre apprezzata. Se avete particolari idee, quindi, ben vengano: potrete tranquillamente utilizzarle per realizzare fiocchi, nastri e carta da regalo, che siano il più originale possibile. Molto spesso non si dà importanza alla forma del regalo e alla sua carta. Molti non fanno nemmeno un bigliettino: niente di più sbagliato. E’ vero che il regalo non è la carta, ma anche l’occhio vuole la sua parte.

© Riproduzione riservata