Menù prima comunione: come preparare un buffet salato

Creare un menù salato per la comunione può diventare una necessità per ogni donna. Tenere tra i propri assi nella manica alcune ricette semplici, da poter preparare in velocità per lasciare gli ospiti soddisfatti e non passare troppo tempo davanti ai fornelli, è sicuramente utile per ogni donna. Per questo motivo sono state pensate alcune ricette veloci, da poter servire con facilità in qualsiasi occasione, anche importante. Del resto se si parla di cibo, l’unica cosa che conta è il gusto!

Ricette salate

Per preparare una treccia salata è necessario sciogliere del lievito nel latte tiepido. In una ciotola successivamente si rompe l’uovo intero, si aggiunge e poi si frulla insieme allo zucchero e all’olio d’oliva, poi si aggiunge il latte con il lievito sciolto, e si continua a frullare aggiungendo dopo la farina poco a poco, quando l’impasto inizia ad indurissi si può iniziare ad impastare con le mani nella ciotola e poi sul piano di lavoro continuando ad aggiungere la farina. Alla fine si ottiene un impasto liscio, si mette il tutto in una ciotola, meglio con la farina così da non fare attaccare l’impasto, si copre con la pellicola e con un panno si lascia lievitare per due ore fino a che l’impasto raddoppia il suo volume.

Le nostre proposte

Dopo la lievitazione ungiamo il piano di lavoro con un po’ d’olio, si lavora nuovamente l’impasto per qualche minuto e poi lo si taglia in 3 parti, una parte viene allargata con le mani per formare un rettangolo, si aggiunge il ripieno con fette di scamorza e di salame al centro e si richiude la pasta su se stessa premendo bene con le mani, ottenendo un lungo rettangolo, si procede nello stesso modo con le altre parti di impasto, poi le si intreccia tra loro formando una grande pagnotta. Si sistema il tutto sulla teglia coperta di carta da forno poi si copre tutto con la pellicola e con un panno e si lascia lievitare mezz’ora. Poi si scopre l’impasto lievitato e si spennella con il rosso d’uovo, si ripone nel forno caldo a 200 gradi e si lascia cuocere per 35 minuti circa ed è tutto pronto!

Torta di rose

Per preparare la torta di rose salata si inizia componendo l’impasto, per il quale si comincia mettendo la farina a fontana sulla spianatoia e aggiungendo man mano il sale. Poi si impasta la farina insieme all’olio e alla patata lessata (che si lessa precedentemente). Una volta impastato il tutto, si unisce gradatamente il lievito, fatto sciogliere insieme allo zucchero nell’acqua. A lavorazione terminata l’impasto dovrà risultare liscio e omogeneo. A questo punto coprite la pasta ottenuta con un canovaccio asciutto e lasciatela riposare per 2 ore circa. Nel frattempo va tagliata la mozzarella.

Una volta che l’impasto avrà raddoppiato il suo volume, si può stendere il tutto con un matterello, su un piano infarinato. Lo spessore della sfoglia dovrà essere di circa 1 cm. Farcite la sfoglia ottenuta con la passata di pomodoro e con la mozzarella. Ad operazione terminata va creato un rotolo unico, arrotolato abbastanza stretto.

Terminata anche quest’operazione il salame ottenuto, va tagliato in 8 fette di circa 4 cm. Ogni fetta (o rotolino) deve essere adagiata su una tortiera tonda, rivestita di carta da forno. Si otterrà nella tortiera una composizione che ricorda un mazzo di rose, da cui prende appunto il nome questa torta. Lasciate lievitare la torta per un’altra ora a temperatura ambiente. Trascorso il tempo indicato infornate la vostra torta in forno preriscaldato a 180° per 20 minuti circa.

Girelle salate

Per preparare le girelle al tonno o al salmone, il procedimento da seguire è molto semplice. Infatti basta acquistare del pane toast, stenderlo e farcirlo o con del tonno, magari amalgamato con della maionese oppure con del salmone amalgamato con del philadelfia. In realtà le girelle si possono creare con moltissimi ingredienti, a seconda delle proprie preferenze. Infatti è possibile creare anche con lo stracchino e il prosciutto crudo oppure con la pasta d’acciughe.

Una volta portato a termine questo procedimento su ogni fetta di pane, il pane va arrotolato per formare dei piccoli rotoli, che andranno riposti nel frigo. Quando è il momento di servire le girelle, i rotoli andranno tagliati ed il gioco è fatto!

Ventagli di sfoglia 

I ventagli di sfoglia sono semplici da preparare, infatti basta srotolate il rotolo di sfoglia e farcirlo con il formaggio spalmabile che si preferisce. Poi si possono aggiungere delle le fette di speck o di prosciutto, spolverate ad esempio con del parmigiano con il parmigiano. Sono sconsigliati i formaggi come la mozzarella, perché esiste la possibilità che perdano dell’acqua e nel caso dei ventaglietti non è molto indicato, dato che il desiderio è che rimangano ben compatti.

I lati della sfoglia vanno arrotolati dal lato lungo fino ad arrivare al centro, si uniscono successivamente i 2 rotoli schiacciando leggermente il centro, poi il rotolo ottenuto va chiuso nella carta forno e fatto riposare per circa 30-40 in frigorifero. Con l’aiuto di un coltello a lama liscia si taglia il rotolo a fette regolari di circa 1 cm, si dispongono i ventaglietti su una teglia ricoperta da carta forno e si ripongono in frigo fino a quando il forno non raggiunge la temperatura desiderata. Infine i ventaglietti vanno posizionati in forno caldo, ventilato a 180° per circa 15-20 minuti, quando risulteranno dorati saranno pronti per essere serviti.

Pizza margherita 

Per preparare la pizza margherita con la pasta sfoglia, si inizia preriscaldando il forno a 200c. Poi si condisce la sfoglia, una volta stesa, con la passata di pomodoro e un pizzico di sale e pepe, un filo di olio, origano e basilico. La mozzarella va aggiunta solamente una volta tagliata ed asciugata per bene. Ovviamente questa tipologia di pizza può anche essere farcita con del prosciutto o con altri affettati se lo si desidera, oppure si possono aggiungere delle olive.

Come ultimo passaggio, si deve preparare una teglia, rivestita di carta forno, per poter riporre il disco di pasta sfoglia ben freddo di frigo e bucherellatelo con una forchetta eccetto nella zona dei bordi. Il tutto si può infornare per circa dieci minuti e la pizza margherita sarà pronta per essere servita.

© Riproduzione riservata