Coroncine prima comunione: colori e fiori da usare

coroncine prima comunione

Le coroncine di fiori sono tra gli accessori più utilizzati per la prima comunione di una bimba. Qui alcuni consigli sui fiori, le forme e i colori adatti.

Uno degli accessori più in voga per la prima comunione delle bambine è la coroncina da portare sopra i capelli per arricchire l’acconciatura. La coroncina di fiori rappresenta purezza, primavera e rinascita e indossarla durante la prima comunione ha una forte valenza simbolica. L’importante è scegliere i colori, i fiori e il modello giusto, così da mixare eleganza e sobrietà per un sacramento così importante.

Le nostre proposte

Quali fiori usare?

Alla prima comunione le bambine hanno quell’età in cui iniziano a sviluppare un proprio gusto personale per quanto riguarda il look e gli accessori. Da piccole donnine, cominciano a manifestare preferenze e stile. È un momento molto bello e la prima comunione è la prima occasione in cui mettere in campo il proprio gusto: per questo è importante accompagnarle ma non forzarle, e scegliere insieme gli accessori. La coroncina è uno di questi.

Come scegliere i fiori più adatti all’occasione?

La prima comunione solitamente si svolge in primavera: una stagione bellissima e ricca di fiori diversi e molto eleganti. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Sono molto appropriati i fiori piccoli e chiari: niente girasoli o grosse rose, che risulterebbero eccessivi sulla testolina di una bambina. Meglio optare per dei mughetti, delle margherite o delle primule.

Se la prima comunione si svolge in un posto caldo e a primavera inoltrata le temperature sono già alte, un fiore particolarmente delicato è il gelsomino. Raffinato, discreto e profumatissimo, è al massimo della sua bellezza verso sera: perfetto dunque se la prima comunione si svolge di pomeriggio.

I colori più adatti?

La prima comunione è un sacramento molto importante nella vita di una bambina. Essendo un rito religioso, la sobrietà e l’attenzione agli accessi sono particolarmente raccomandate, anche nella scelta dei colori.

Non esiste una regola precisa, ma sono sconsigliati i colori troppo appariscenti e fluo: al bando il giallo deciso, l’arancione, il viola e il rosso. Molto meglio optare per fiori e nastri dalle tinte tenui e delicate, preferendo magari una base bianca.

Rosa pallido, giallo leggero e tinte pastello sono perfette. In generale va bene qualsiasi colore, purché non eccessivo. Se la vostra bimba è un’amante dei colori accesi e non vuole rinunciarvi nemmeno alla prima comunione, il trucco è il compromesso: base bianca e tocchi di colore qua e là per smorzare l’eccessivo candore.

Le forme

Le coroncine per la prima comunione sono solitamente molto classiche e non eccessivamente elaborate: fiori e nastri sono intrecciati con una base di fil di ferro e poggiati poi sui capelli, oppure sono applicati ad un normale cerchietto da portare sulla fronte.

Per la prima comunione si tendono ad evitare le coroncine in stile diadema: fanno un po’ effetto zarina, ma risultano fuori luogo in un contesto sacro come quello della comunione. Meglio lasciar stare pietre luccicanti e cristalli e optare per nastri, fiocchi e fiori.

Si può chiedere consiglio al parrucchiere o al fiorista di fiducia per avere consigli sui modelli, sui fiori da utilizzare e sulla forma più adatta al viso di vostra figlia. Inoltre parlare con il parrucchiere aiuta a risolvere un’altra questione, ossia come applicare la coroncina sull’acconciatura.

Una valida alternativa è il fai-da-te. Le coroncine di fiori non sono difficili da realizzare: sui social network e su internet si trovano numerosi tutorial e video per tutti i gusti, da quelle più essenziali a quelle più elaborate. Bastano fiori, fil di ferro, nastri, colla a caldo e un po’ di fantasia e manualità.

Se volete provare a prepararla in casa, fatevi aiutare dalla vostra bambina: sarà un momento molto dolce, in vista di una ricorrenza importante.

© Riproduzione riservata