Confettata battesimo: idee e consigli per festa bimbo

La nascita di un bambino regala una gioia immensa non solo ai genitori, ma anche a coloro che li circondano. Quando si tratta della festa da organizzare in onore del nuovo piccolo arrivato, le scelte da dover prendere sono tante e non si riesce mai ad essere sicuri a tutti gli effetti. Colori, materiali e naturalmente, i confetti rappresentano sempre un grande dilemma per tutte le coppie di neo genitori. Quali sono i colori più adatti per una confettata battesimo? Come vanno disposti?

Quali colori scegliere?

Il battesimo rappresenta la prima vera festa, in onore del piccolo che è appena avvenuto al mondo. Il compito dei genitori in questo caso è quello di rendere quella giornata speciale, dedicando tutto il loro affetto nella preparazione di ogni minimo dettaglio. La scelta dei confetti potrebbe sembrare semplice e banale, ma in realtà può diventare un’occasione per allestire un angolo di gioia diverso e particolare, che comunichi l’impegno che si sta scegliendo di prendere in quel giorno.

Le nostre proposte

I colori dei confetti per un battesimo solitamente sono piuttosto classici, spesso per i maschietti si predilige il celeste mentre per le femminucce si sceglie il rosa.

In realtà esistono diverse possibilità per cambiare e stupire, aldilà della tradizione. Ad esempio scegliere diverse tonalità di confetti color pastello, per rendere la confettata sia colorata che armoniosa, risulta essere una splendida alternativa per rendere il tutto un po’ diverso da ciò che si vede di solitamente in queste occasioni.

Un’altra possibilità potrebbe essere quella di scegliere dei colori a tema, per esempio se il battesimo si svolge in autunno, per rendere il tavolo dei confetti particolare si potrebbero appunto prediligere colori autunnali, come l’arancione, l’ocra e il marrone. Oppure nel caso in cui si trattasse di una cerimonia estiva, esisterebbe la possibilità di azzardare con colori accesi, vivi e allegri.

Quali materiali usare per decorare?


I materiali da poter usare per decorare il tavolo, dove si sceglierà di posizionare la confettata, risultano essere veramente molti.

Innanzitutto le tovaglie sono una splendida occasione per poter personalizzare l’allestimento. Appunto perché si può sceglierne il colore, oppure si possono ricamare delle lettere, delle iniziali o in alcuni casi un simbolo che rappresenti un augurio per il piccolo o per la piccola.

Anche i nastri, o i fiocchi sono un’ottima alternativa per rendere il tavolo più grazioso ed accogliente, anche perché esistono di tutti e colori e materiali. I fiocchi rendono la vista della confettata accurata e armoniosa, regalando un tocco di delicatezza d’insieme molto d’effetto.

Nel caso in cui invece si desiderasse creare qualcosa di maggiormente particolare ed eccentrico si potrebbe optare per dei centri tavola con ad esempio della frutta, oppure con dei fiori che possono essere sia colorati, a seconda dei colori scelti per i confetti, sia dai colori autunnali nel caso in cui si opti per una scelta di confetti dalle tinte tradizionali.

Ancora più azzardata potrebbe essere l’opzione di ricoprire il tavolo con piccoli peluche per rendere scherzosa e ironica una scelta solitamente classica come quella dei confetti.

Come disporre i confetti?

La disposizione dei confetti è abbastanza flessibile nel caso di una cerimonia di battesimo, infatti si può scegliere a seconda delle proprie preferenze e a seconda del proprio gusto personale.

I confetti possono essere predisposti in diversi modi, ad esempio in grandi vasi di vetro così che possano risaltare i differenti colori scelti. Un’altra alternativa potrebbero essere graziosi cesti e cestini di diverse dimensioni, addobbati da nastri, risposti in ordine sparso sul tavolo, ognuno contenente confetti di un colore e dimensione diversa dagli altri cesti.

Se si preferisce invece qualcosa di più tradizionale ed elegante, un’opzione valida sarebbe quella di creare delle piccole bomboniere con ad esempio dei sacchettini, posti in modo ordinato sul tavolo, così che gli invitati possano prenderne uno e portarlo a casa per ricordo.

Quanti confetti usare?

Il numero dei confetti da inserire nelle bomboniere varia a seconda della cerimonia solitamente.

In generale la tradizione vuole che i confetti all’interno della bomboniera siano in numero dispari, ma ultimamente si sembra prediligere un maggior numero di confetti, nonostante negli anni il numero massimo indicato fosse di sette confetti. Nel caso particolare del battesimo il numero di confetti maggiormente prediletto era il numero tre, poiché i tre confetti riuscivano ad esprimere un qualcosa di più grande rispetto alla semplice bomboniera. La scelta del tre andava infatti a rappresentare il nuovo trio, formato dai due genitori e dalla nuova creatura venuta al mondo. La decisione di riporre tre confetti nella bomboniera riesce proprio a simboleggiare una nuova unione e possibilità di nascita e crescita comune.

La confettata di un battesimo può essere l’occasione per sfoderare la propria creatività a tutti gli effetti, non esistono delle regole prestabilite per crearne una perfetta, è necessario solo un pizzico di fantasia!

 

© Riproduzione riservata