Come vestirsi per un battesimo: idee e consigli per il padrino

Il padrino è una figura fondamentale per lo svolgimento del battesimo. Ecco alcuni consigli e idee per i padrini su come vestirsi per un battesimo.

Il battesimo è un momento importante tanto per il piccolo protagonista che riceverà il sacramento quanto per il padrino che lo accompagnerà e sarà testimone di questo suo viaggio. Nella religione cattolica il padrino deve avere compiuto i sedici anni di età e deve aver ricevuto i sacramenti della comunione e della cresima. Inoltre ha il compito di sostenere e aiutare i genitori per quanto riguarda l’educazione alla giusta vita cattolica. Un ruolo così importante merita quindi anche un abbigliamento consono all’occasione, il padrino non può proprio permettersi una caduta di stile.

Le nostre proposte

Continuate a leggere e scoprite i nostri consigli più preziosi per come vestirsi in occasione di un battesimo se si è il padrino del piccolo.

Come vestirsi se il battesimo è in estate

Il primo fattore che bisogna considerare è la stagione in cui si svolgerà la cerimonia. Nel caso in cui il periodo prescelto sia quello estivo optate per tessuti più leggeri, ma evitate sempre le maniche corte dato che comunque la cerimonia si svolgerà in chiesa. Scegliete camice con il collo alla coreana o pantaloni di lino o fresco cotone dai colori tenui come il bianco, l’azzurro ma anche il grigio chiaro. Il padrino potrà rinunciare all’uso della giacca data la temperatura, ma è meglio che utilizzi una cintura di cuoio o scamosciata sui toni neutri come il marrone e il beige per impreziosire il look. Ai piedi via libera a mocassini che riprendano il colore della cintura o scarpe con i lacci a seconda del gusto personale dell’uomo.

Come vestirsi se il battesimo è in inverno

Se invece la cerimonia si svolgerà durante la stagione fredda, che sia l’autunno o l’inverno, il padrino potrà optare per colori che ricordino quel periodo dell’anno. Per evitare il classico nero, forse troppo scuro per l’occasione, scegliete il grigio, il nocciola, il blu e il color cammello. O ancora un intenso verde foresta originale ma al contempo molto elegante. Abbinate poi un tocco di colore scegliendo una pochette senape o fantasia che spunterà dal taschino della giacca. Per quanto riguarda le scarpe, saranno perfette quelle stringate scelte seguendo le tonalità dell’intero outfit.

Ricordate anche di informarvi sul grado di formalità del ricevimento che seguirà la cerimonia. Molto spesso infatti i genitori optano per un piccolo rinfresco informale tra amici stretti e parenti. Se questo sarà il caso, potrete abbandonare l’idea di un completo, soprattuto se gessato, che risulterà troppo elegante. Così come il doppio petto e la cravatta che può essere omessa utilizzando, come detto, una pochette colorata nel taschino.

Come vestirsi in stile classico

La regina dello stile classico maschile è senza dubbio la cravatta. Sceglietene una che ricordi il sesso del vostro figlioccio. Su un vestito grigio staranno bene sia una cravatta azzurra che una rosa, ovviamente non scegliete tonalità troppo forti o vivaci.

Un altro dettaglio che può impreziosire senza tanto sforzo il vostro outfit in stile classico sono i gemelli. Quelli di acciaio con un design moderno e lineare saranno l’ideale per questo evento in cui la sobrietà dovrebbe farla da padrone. La stessa regola vale per il fermacravatta. Per un tocco di classe, utilizzate come pochette un fazzoletto su cui saranno state ricamate le iniziali del piccolo protagonista in modo da rendergli omaggio anche attraverso il vostro stile.

Ora che avete individuato lo stile più adatto a voi e al rinfresco a cui parteciperete, dedicate un po’ di tempo alla preparazione spirituale ed emotiva per questo momento che merita tutto il vostro impegno. Ricordate che il battesimo è comunque uno dei sette sacramenti della religione cristiana e non solo un’ occasione per festeggiare con qualche calice di vino.

© Riproduzione riservata