Centrotavola battesimo: colori, materiali e fiori da usare

Creare un centrotavola per un battesimo d’effetto e curare ogni minimo dettaglio per il ricevimento, può risultare un’impresa difficile e stressante. Questo accade perché, spesso, i neo genitori temono di cadere nel banale o di compiere scelte poco soddisfacenti. Per porre rimedio a queste preoccupazioni scopriamo insieme le principali alternative in commercio in mezzo alle quali orientarsi.

I fiori più amati

Per gli amanti dei fiori, le risposte in merito ai centrotavola risultano veramente molte: si tratta solo di scegliere!

Le nostre proposte

Nel caso in cui si preferisca optare per colori eleganti e tradizionali come il bianco, simbolo della purezza, i fiori da poter utilizzare potrebbero essere sia le gardenie sia le orchidee. Queste infatti si adattano in modo eccellente a qualsiasi tipo di composizione. Per coloro che volessero osare potrebbero aggiungere alla composizione anche le margherite, emblema della giovinezza: avrete così un centrotavola minimale e, allo stesso tempo, di grande effetto.

Per i neo genitori che desiderano inserire una nota di colore all’interno dell’apparecchiatura scelta per il ricevimento del battesimo, consigliamo di utilizzare fiori dalle tinte vive e brillanti. Un esempio vede i girasoli, i narcisi o i tulipani come perfette alternative per soddisfare la volontà di uno stile d’impatto e, forse, egocentrico.

Infine, perché non utilizzare un bouquet dai colori tenui – sulle tonalità dell’azzurro e del rosa – inserendosi nella tradizione classica delle scelte per un battesimo? In questo caso le roselline saranno le vostre preziose alleate!

I materiali più adatti

La scelta per i materiali del centrotavola del battesimo è davvero vastissima: si possono infatti utilizzare i cestini di vimini, oppure i vasetti di terracotta, magari decorati con delle scritte o con nastri colorati. Una proposta interessante potrebbe essere quella di utilizzare dei piccoli secchielli: sarà sicuramente una scelta originale e lascerà i vostri ospiti senza parole grazie ai mille utilizzi ai quali si presta quest’oggetto.

Per chi volesse optare per un evergreen, le coppe di vetro sono una possibilità da prendere in considerazione. Infatti, grazie alla loro trasparenza, sarà possibile realizzare giochi d’acqua al loro interno donando un tocco di eleganza e raffinatezza al vostro centrotavola.

I colori per il battesimo di una bimba

I colori più utilizzati per il battesimo di una bimba sono sicuramente tutte le tinte che si avvicinano al rosa. Chi non volesse cadere nel banale potrà orientarsi verso altre tinte, purché non siano troppo accese: non è indicato,infatti, usare colori troppo forti, soprattutto per un centrotavola. Prediligete colori tenui, come ad esempio il bianco, il panna o addirittura per i dettagli più particolari anche l’argento.

Le mamme amanti del glamour, in alcuni casi, scelgono di decorare bomboniere o centrotavola con brillantini e lustrini rosa in omaggio alla nuova piccola venuta al mondo.

I colori per il battesimo di un bimbo

I colori maggiormente utilizzati per il battesimo di un maschietto sono – ovviamente – l’azzurro e il celeste: questi infatti sono i protagonisti indiscussi di  bomboniere, tovaglie, palloncini e confetti.

Tuttavia, in alcuni casi, le mamme più “audaci” hanno scelto il giallo come leitmotiv. Si tratta di una scelta fuori dal comune, ma che può avere una spiegazione in determinate circostanze, come, ad esempio, la nascita di due gemelli di sesso diverso.

© Riproduzione riservata