Buffet battesimo: i 4 errori da non fare

Cerchiamo di capire quali errori non fare se abbiamo intenzione di organizzare un buffet per un battesimo. Dobbiamo stare attenti a determinate cose.

Nel dettaglio, dovremo stare attenti a non scegliere un solo tipo di confetti, non conoscere le allergie, fare gli inviti all’ultimo e invitare soltanto gli adulti.

Le nostre proposte

Scegliere un solo tipo di confetti

I confetti per il battesimo del nostro piccolo o della nostra piccola non dovranno essere di un solo tipo. Generalmente si scelgono più tipi di confetti, per accontentare un po’ tutti i partecipanti alla cerimonia. Spesso si considerano confetti con ripieno alla mandorla e al cioccolato. E’ consigliabile utilizzare un po’ tutti e due i gusti, al fine anche di variare e di rendere il tutto più originale. Ultimamente stanno prendendo piede anche altri tipi di confetti. Un po’ in tutti i supermercati, ma anche nei negozi di bomboniere, esiste la possibilità di trovare confetti a tutti i gusti, come frutta, ricotta, yogurt e molti altri ingredienti. Per ciò che riguarda il colore, in genere si opta per il confetto colorato di azzurro se il battesimo è di un maschietto e di rosa se è una femminuccia. In realtà, però, è possibile sbizzarrirsi e acquistare anche confetti soltanto bianchi, oppure di vari colori, se si vuole rendere l’atmosfera più gioiosa e colorata.

2. Non conoscere le allergie

Un altro errore che non dobbiamo assolutamente commettere è quello di non conoscere le allergie dei nostri invitati. Nella nostra società, infatti, sempre più persone hanno intolleranze o allergie, che si sposano male con i buffet, ad esempio. C’è chi è allergico al glutine, chi all’uovo, chi alla frutta secca, chi ai crostacei. In alcuni casi le allergie sono molto gravi, tanto da arrecare shock anafilattico. Per questo motivo, e per evitare spiacevoli incidenti,è sempre meglio chiedere delucidazioni sull’eventualità che i nostri ospiti siano allergici a qualcosa, prima di compilare il nostro menù. Nel caso di allergie accertate dovremo, inoltre, essere in grado di fornire a questi ospiti un’alternativa per poter mangiare, ad esempio pasta senza glutine, cibi senza lattosio e via dicendo.

3. Fare gli inviti all’ultimo

Per correttezza, dobbiamo avere cura di non fare gli inviti all’ultimo minuto. La motivazione è piuttosto chiara: partecipereste voi ad una festa in cui siete stati invitati all’ultimo momento? E’ necessario che le persone abbiano il tempo di potersi organizzare, al fine di non prendere altri impegni per quella giornata, così avranno la possibilità di dedicarsi soltanto a voi e alla vostra festa. Inoltre, spesso, ai battesimi ci si presenta sempre con un regalo. Se fate gli inviti all’ultimo momento, costringerete le persone in questione a dover correre in qualche negozio per farvi un veloce regalo, con il rischio che si tratti anche di un oggetto che non vi piace, poiché acquistato anche in fretta. Invitare le persone in largo anticipo sarà senza dubbio un segno di rispetto verso di loro. Chiedete, inoltre, agli ospiti una risposta da dare in breve tempo. In questo modo, avrete la possibilità di organizzarvi nella preparazione del buffet, con tanto di ingredienti per cibo e bevande.

4. Invitare solo adulti

Un altro errore da non commettere è quello di invitare soltanto gli adulti. Ad una festa di battesimo possono partecipare tutti. Via libera, quindi, ai bambini, che rendono più gioioso e divertente l’ambiente. Spesso, un buffet organizzato in casa non può prevedere la presenza di tantissime persone e siamo costretti a “tagliare” alcuni invitati. Cercate, però, di invitare tutti i parenti stretti e gli amici più cari, magari anche con i loro bambini, che avranno così la possibilità di divertirsi alla vostra festa. Ovviamente, dovranno essere presenti la madrina o il padrino del battesimo, magari con la loro famiglia. Questo è un elemento irrinunciabile da galateo, per non rischiare di fare brutta figura. Nell’opinione comune, in ogni caso, si pensa al buffet del battesimo come un qualcosa di particolarmente intimo. Spesso, infatti, sono presenti solo gli stretti familiari e gli amici più cari. I conoscenti, infatti, spesso non vengono invitati a tali festeggiamenti.

Oltre a ciò, ricordiamo che esistono altri accorgimenti da tenere per evitare di fare figuracce. Ad esempio, affidarsi ad un servizio di catering sbagliato. Oppure mettere musica alta da discoteca alla festa di battesimo. Il piccolo non gradirà di certo e, magari, nemmeno gli invitati più anziani. Quella giornata, infatti, sarà senza dubbio particolarmente stancante per il piccolo: non c’è niente di peggiore che irritarlo ancora di più con la musica da discoteca. Evitiamo, quindi, il troppo chiasso, specialmente se la festa è di sera. In fondo, si tratta di una festa di battesimo, non è certo un matrimonio o, addirittura, una festa dei 18 anni! La sobrietà, purché non si esageri, è d’obbligo. Cerchiamo di fare per bene i conti dei nostri invitati, per non rischiare di preparare troppo cibo o, ancora peggio, troppo poco.

Sempre meglio prevedere qualche pietanza in più che qualche in meno: gli invitati non devono certo andare via da casa vostra ancora con la fame. Al buffet, cercate di accontentare un po’ tutti i gusti: via libera a piatti di carne, pesce, formaggio, salatini vari, panini e pizzette, allo scopo di non essere “monotematici”.

Infine, ricordatevi di non imbandire una tavola con sole bevande alcoliche: pensiamo anche ai più piccoli. Via libera, quindi, a qualche bevanda gassata, succhi di frutta e tè freddo, ad esempio, oltre alla classica ed immancabile acqua, da scegliere sia naturale che frizzante. I cibi più deperibili andranno preparati all’ultimo momento, mentre avrete la possibilità di preparare prima la torta, le pizzette, i panini farciti, i salatini.

Come sempre, non esistono poi regole ben precise per la realizzazione del buffet di battesimo perfetto: utilizzate la vostra fantasia e il vostro buon senso e, come sempre, difficilmente andrete a sbagliare. Alla fine, la festa di battesimo è comunque un qualcosa di molto personale ed originale: avrete, quindi, la possibilità di organizzare il tutto come preferite e come volete. L’unica accortezza è quella di non rischiare di esagerare, magari anche nelle decorazioni, per evitare di sembrare pacchiani e fuori luogo.

© Riproduzione riservata